mercoledì 6 giugno 2007

Teoria del complotto

Esistono i fatti, esistono le teorie, ultimamente va di moda la versione ufficiale e la versione complottistica, è una mania, non possiamo accettare i fatti, dobbiamo capire chi come e perché, ma soprattutto ci interessa per colpa di chi, è nella natura umana!
Fatto accertato:
Irregolarità nell'utilizzo del titolo di viaggio.
A questo punto partono le teorie, ognuno oltre a negare l'evidenza dei fatti, tenta una giustificazione, c'è sempre un motivo valido da parte dall'abusivo, una teoria alternativa, una interpretazione dei fatti diversa che ribalta la realtà, il complotto, l'azienda impedisce l'acquisto dei titoli di viaggio per poi multare i poveri passeggeri!
Per l'abusivo complottista l'azienda dovrebbe mettere una emettitrice ovunque, alle fermate, sull'autobus, sotto casa, una agenzia di cambio per scambiare le monete e perché no, un servizio di pony express che consegna a domicilio il biglietto mentre aspetti l'autobus in mezzo al deserto, invece costringe le persone a girare senza biglietto grazie all'impossibilità di acquistarlo comodamente, in un sottile gioco perverso i servizi segreti aziendali hanno organizzato un auto-attentato per giustificare la repressione dei passeggeri per mano dei controllori, è tutto un complotto, non c'è dubbio! C'è chi dice che sia tutta colpa di Bin Laden, che manda l'abusivo islamico a prendere gli autobus a gratis, in combutta con i servizi deviati infiltrati all'interno del gruppo dei controllori che li favoreggiano, la teoria del "Ma voi le multe agli extracomunitari non le fate!", è tutto un complotto!
Capite che fare una multa in tempi di complotti diventa sempre difficile, ma il controllore accerta i fatti sul momento, non ha tempo per le teorie dei complottisti, è solo una questione di biglietto, c'è o non c'è!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Purtroppo la gente pensa che abbiamo il "potere" di perdonare o punire,non è così ma farlo capire diventa un'impresa apocalittica.
Comunque sopprattutto in extraurbano la difficoltà di reperire i biglietti nei giorni festivi è molto difficoltoso e capisco il disagio ma aimè non è mio compito fare giudice e giuria,io devo solo constatare i fatti e metterlo a verbale.
ciao max

Actarus ha detto...

Un emettitrice di biglietti sul bus però non sarebbe una cattiva idea.
Ricordo quando ero bambino che a Milano sui bus c'era un adetto, seduto in una spece di microufficio, che rilasciava biglietti ai passeggeri.
Potrebbe essere anche un metodo per l'azienda per dare più posti di lavoro.

KingFreak ha detto...

In città sugli autobus urbani esiste una simpatica macchinetta che rilascia biglietto orario, accetta monete da 50, 20, 10 centesimi e un euro, e il passeggero lo sa, cosa lo distingue dall'abusivo che sale con le banconote di carta e pretende che poi sull'autobus ci sia un agenzia di cambio!Una volta c'era anche il bigliettaio a bordo poi la mania del "MENO TASSE PER TUTTI" ha ridotto alla meta il personale aziendale, quindi se la gente vuol pagare meno tasse e ridurre i costi della spesa pubblica e meglio che il biglietto lo fa nelle oltre 1500 rivendite tra bar, tabaccai, edicole oppure nelle 40 macchinette automatiche sparse per la città, inoltre ci sono 5 uffici dislocati nei punti strategici stazione, centro storico, autostazione e nella via dove si incrociano quasi tutte le linee urbane ed extraurbane! Quindi se non hai il biglietto è perché non lo vuoi fare, perché chi lo vuol fare c'è la sempre e non ha mai preso una multa gli altri sono abusivi con una scusa sempre pronta!

Anonimo ha detto...

Non discuto il fatto che in urbano è impossibile non trovare il biglietto,dico solamenmte che nelle piccole cittadine dove magari ci sono poche tabaccherie rivenditrici diventa difficoltoso,NON HO DETTO IMPOSSIBILE procurarsi un titolo di viaggio.
Per quanto riguarda il bigliettaio bhè i conti li hanno fatti fin troppo bene e alla ditta conviene di piu avere un'evasione del 30/40 percento che pagare del personale in piu.
Con cio non voglio dire che mi devo fare carico dei problemi dei passeggeri, anzi lo sai per mè è categorico "il biglietto ce l'hai oppure sei in multa".
ciao max

serpentina di schietti ha detto...

I nemici dell'umanità eliminano i migliori giovani.

E' UN COMPLOTTO GLOBALE.

In guerra a morire mandano i declassati, o quelli più abili?

In missione in terre remote mandano i preti coglioni o quelli con più carisma?

@MI FARESTI DEGLI ALTRI ESEMPI?-

Quando a scuola non insegnano ad usare i preservativi, ne patiranno le conseguenze gli idioti-e che non sanno spiaccicare una parola con l'altro sesso, gli impotenti, o chi?

Per trovare un 125 che tenesse la strada ne dovetti provare almeno 30. I miei amici giravano tutti con moto molto più potenti e leggere della mia, ma che non tenevano la strada e non frenavano. Se a scuola non fanno lezioni di guida veloce, chi ne risente sono quelli con 8 diottrie e scordinati nei movimenti che non vanno neanche in bici, o chi?

La droga viene regalata ai ragazzi pieni di vita che la sera vanno ai giardinetti a giocare a pallone, o a quelli menomati intellettualmente che stanno a casa a guardare la TV?

LA LOGICA SATANISTA, FANNO IL CONTRARIO DI QUELLO CHE ANDREBBE FATTO

Eliminano i migliori e fanno riprodurre i deficienti, i violenti, le vacche smunte di cinquantanni, quelle sterili che devono far la cure strane

Agli sportivi cosa danno? Gli steroidi. E cosa fanno gli steroidi? Rendono sterili.

Più evidente di così. E' un complotto globale che mira ad eliminare i migliori giovani dei popoli tribali, quelli che non appartengono alle loro sette e quelli con determinate caratteristiche comportamentili

INFORMATI SUI METODI DI LAVORO DEI NEMICI DELL'UMANITA'
http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/05/i_metodi_di_lav_1.html


Se sei nelle loro liste (ex-carcerati, scienziati, popoli tribali, saggi, leader popolari, altruisti,...) da solo non ce la farai mai

Tira fuori i nervi, riprenditi l'anima e vai!

Perchè non ti apri anche tu una filiale di Banca Etica Autonoma Autogestita?

http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/06/la_filiale_di_b.html