lunedì 11 giugno 2007

Non hai vinto, ritenta!

Una cosa che rende veramente tutti uguali è quella di tentare la fortuna, puoi prendere un autobus e tentare la sorte nella roulette dei controllori o puoi provare con gli ormai famosi "Gratta e Vinci", nel primo caso non spendi niente e vinci una corsa gratis, nel secondo spendi un euro e se ti va bene ne vinci diecimila, se ti va male invece spendi un euro per il tagliandino fortunato e prendi una multa dal controllore! Oggi il controllore dal tabaccaio, mentre comprava le sigarette, vede entrare un giovane con l'euro in mano, pensa "Mi ha visto alla fermata e comprerà il biglietto!", no, compra un Gratta e Vinci, lo gratta, non vince, esce, sale sull'autobus, si siede! Il controllore è salito con lui, aspetta, aspetta, poi chiede un biglietto, il ragazzo mostra il tagliandino fortunato, "Ho speso l'euro per provare a vincere!", e il controllore risponde "E visto che ti era andata male non potevi andare a piedi?" l'abusivo d'azzardo non era in giornata oggi, gli ha detto male, ha speso un euro e ne ha persi 40!
Inizialmente non ci avevo mai fatto caso, ma da oggi ho capito, in un portafoglio è più facile trovare un Gratta e Vinci piuttosto che un biglietto dell'autobus, per il controllore è una questione di biglietto per l'abusivo è una questione di fortuna, in entrambi i casi, non bisogna insistere, o c'è l'hai oppure hai perso, non hai vinto, ritenta sarai più fortunato!

3 commenti:

Actarus ha detto...

Il gioco d'azzardo non paga mai

Carlotta ha detto...

poteva spendere due euro e comprare sia biglietto che gratta e vinci... :)

ieri ero in corriera e son saliti i controllori - nessuna multa, però!

Anonimo ha detto...

Ormai è diventata routine quotidiana non pagare l'autobus in italia,questa è la prova lampante che non è un problema di prezzo o di "mi manca l'euro cambio"ma è diventato un problema di cultura e ignoranza.
max