lunedì 28 maggio 2007

Vive la France


In città è da un paio di giorni che si vedono giovani Francesi, effettivamente dopo l'effetto mondiale, forse anche noi siamo diventati meta di interesse, regolarmente poi il giovane una volta in Italia, svanito l'effetto interesse, capisce che può tranquillamente diventare un abusivo tanto le multe non le paga!
Devo essere sincero, parto prevenuto, non vado molto d'accordo con i Francesi, hanno sempre la puzza sotto il naso è sono sempre pronti a criticare, per questo sono felice quando vedo il controllore fare delle multe hai cugini d'oltralpe, se poi ci aggiungi anche studenti Erasmus, la soddisfazione è maggiore!
Ma oggi i Francesi hanno guadagnato dei punti, stavo facendo delle ricerche sul sito dell'azienda di trasporti di Parigi, per vedere cosa fanno agli abusi dalle loro parti, e nel regolamento ho letto questo nella parte che riguarda il verbale d'infrazione: "Celui-ci est établi sur la base des faits constatés, indépendamment du fait que vous soyez de bonne ou de mauvaise foi." , non conosco il francese ma dovrebbe più o meno dire questo: "Quest'ultimo è stabilito sulla base dei fatti constatati, indipendentemente dal fatto che siate di buona o in mala fede.", capite, nel loro regolamento mettono nero su bianco che non gliene importa niente dei motivi dell'abusivo, è un fatto constatato, sei senza biglietto, stop, NO SONO-APPENA-SALITO, NO LO-FACCIO-SEMPRE, NO PAGO-LE-TASSE, i francesi sono un passo avanti, non gli importa della buona fede, constatano che sei senza biglietto, e ti fanno la multa!
Per questo il controllore constatando l'assenza della carta di soggiorno, dove è scritta la residenza in città, fa constatare che in caso di dubbi sull'identità si deve chiamare la Polizia, cosi l'abusivo francese constata la possibilità di pagare la multa subito, constatando che anche lui paga le multe!

2 commenti:

Actarus ha detto...

I francesi sono più rigidi di noi con gli abusivi? Ok va bene bella cosa, ma come dici tu poi verngono quì e non fanno il biglietto.
Un po come i tedeschi e austriaci che nel loro paese li castigano a morte se superano di un chilometro orario l
il limite di velocità, poi vengono in italia con i loro macchinoni e vanno come delle scheggie.
Ok l'italia ha tanti difetti ma essere considerati come lo sfogo per le frustrazioni europee mi fa parecchio girare i coglioni.

Anonimo ha detto...

Allora in inghilterra fanno rispettare le regole,in francia fanno rispettare le regole,in germania fanno rispettare le regole mi sa che gli unici coglioni siamo noi italiani che siamo troppo permissivi quindi non biasimiamo un abusivo.
Hanno sempre detto che l'occasione rende l'uomo ladro ed è proprio così.ciao max