venerdì 4 maggio 2007

L'Egiziano


Prima o poi doveva succedere, dovevo parlare dei fantomatici extracomunitari che non pagano il biglietto, tante volte la gente si rivolge al controllore lamentando il fatto che non fanno le multe ai cittadini non comunitari, qualche abusivo a volte li usa pure come scusa, quindi questo è un tema molto caldo, si può cadere facilmente nel razzismo o al contrario nell'eccessivo buonismo, quindi raccontare di civiltà con quasi 5000 anni di storia che si riassumono in un egiziano sprovvisto di titolo di viaggio che fa il finto gnorri per evitare una multa, potrebbe essere rischioso, o accennare al fatto che nonostante non capisse bene la lingua e fosse spaesato, sapeva benissimo dove infilare l'euro appena sono saliti i controllori, potrebbe creare un clima di tensione razziale su questo blog, anche se poi alla fine queste cose le ho scritte per altre situazioni senza accennare mai alla nazionalità dell'abusivo! Perché allora oggi mi sento di dare una nazionalità all'abusivo? Perché oggi mi sono accorto che per un attimo al controllore gli sono saltati i nervi, ma non perché l'abusivo era egiziano, ma perché oggi mentre faceva la multa all'extracomunitario, l'abbonato si lamentava perché il controllore teneva fermo l'autobus!
Mi viene da pensare che alla fine si ha la percezione che le multe agli extracomunitari non si fanno perché i controllori sono costretti farle velocemente altrimenti rischiano di far crollare delle leggende metropolitane, ed è meglio far pensare all'abbonato che il problema sono gli extracomunitari, altrimenti poi si accorgono che il servizio funziona male per altri motivi!
Succede cosi, le persone devono sempre dare la colpa a qualcuno per i problemi della società e l'extracomunitario calza a pennello, quando poi vedono che le multe le prendono tutti e tutti siamo uguali, hanno due scelte, risolvere i loro problemi oppure lamentarsi con il controllore per il ritardo!

2 commenti:

Actarus ha detto...

Un'argomento un po spinoso... quando si parla degli extracomunitari si rischia sempre di perdersi in una girandola di luoghi comuni e banalità... ma quoto in pieno il tuo pensiero... quando lo fai perchè lo fai!!! quando non lo fai perchè non lo fai!!! è uno di quei giri vizziosi, anzi vizziati, dai quale è difficile venirne fuori.

Ti faccio comunque i complinmenti per il BLog... è bellissimo e tu hai una dote naturale per scrivere... mi hai fatto voglia di avere un blog un po più bello di quello di TKF e quindi http://www.pensierolibero.altervista.org/

Sciao bello... presto ti arriveranno news sul Music Odyssey... che tra parentesi si tiene il 20 e 21 Luglio

Anonimo ha detto...

Tutti i giorni incontriamo l'italiano che lamenta il fatto che non facciamo multe agli extracomunitari e viceversa.
vglio scrivere solo due brevissime considerazioni personali:
1)CARTACANTA:se si guardano i dati si risale benissimo al semplice fatto che le multe le prendono chi è senza biglietto italiano o non.
2)il mio povero papà diceva sempre SE CENT'ANNI VUOI CAMPARE I CAZ... TUOI TI DEVI FARE (allora allunghiamoci la vita).
CIAO MAX