giovedì 31 maggio 2007

Ex Abusivi



Se sei un medico, la soddisfazione nel tuo lavoro è quella di salvare vite, quando un cliente esce soddisfatto dal tuo negozio hai la percezione di aver fatto bene il tuo lavoro! C'è chi pensa che per un controllore la soddisfazione sia quella di fare una multa, è un concetto sbagliato, anche se a dire la verità quando uno la multa se la merita, però il controllore dalla multa non ci guadagna nulla se non un misero 2%, che va bene cosi, quindi fare il controllore non è un lavoro che da molte soddisfazioni e a parte lo stipendio a fine mese non ci sono molte cose per cui vale la pena fare questo mestiere!
Stare in strada tutti i giorni, litigare, subire umiliazioni, non sempre vengono ripagate dallo stipendio e tre giorni fa al passaggio della macchina aziendale con a bordo i controllori una signora distinta ha urlato in mezzo alla strada "Bastardi!", non sono belle cose, al controllore sarebbe piaciuto scendere dalla macchina e chiedere perché, ma non ne vale la pena, a questo punto quali sono le cose per cui vale la pena fare questo lavoro?
Oggi alla fermata ho rivisto un ragazzo Marocchino, una vecchia conoscenza, abita fuori città e prende sempre la stessa corriera, ha collezionato una serie imprecisata di verbali, mi sono avvicinato e gli ho chiesto se almeno per questa corsa avrebbe fatto il biglietto, ha risposto di no, gli ho detto che ci sarebbero stati i controllori e non valeva la pena prendere un altra multa, lui orgoglioso apre il portafoglio e tira fuori un abbonamento mensile, "Hai visto adesso sono un passeggero in regola!", oggi il controllore ha avuto una soddisfazione sul lavoro, non ha fatto multe su quella corsa, per questo i controllori fanno il lavoro che fanno, per salire su un autobus e scendere senza avere tirato fuori il libretto dei verbali ed essere soddisfatti di vivere in un mondo di persone oneste.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Penso che i controllori, chi piu chi meno abbiano un senso di giustizia dentro di sè che si appaga almeno parzialmenmte nel "punire" chi vuole stare al di sopra delle regole.
Ne sono convinto anche perchè altrimenti bisognerebbe essere matti a fare un lavoro del genere.
ciao max

KingFreak ha detto...

Più che un senso di giustizia, si potrebbe dire che un controllore prima si essere controllore era autista, uno che la domenica, le feste e tutta la sua vita lavorativa l'ha passata a guidare un autobus, scoprire poi che invece di stare con gli amici o la famiglia e costretto a portare in giro della gente che non paga neanche il biglietto, potrebbe far nascere quel senso di "giustizia" che ti permette di fare una multa, perché se l'autista lavora è giusto che la gente paghi il biglietto!

Aury ha detto...

hai mai visto il film "hanno rubato un tram" di e con Aldo Fabrizi? Visto il tuo lavoro credo che tu non possa perdertelo :)

Aury

KingFreak ha detto...

L'ho recuperato un paio di giorni fa in DVD, adesso il tempo di guardarmelo e vedrò di mettere alcuni spezzoni sul blog!

Actarus ha detto...

Penso che questo post la dica lunga sul senso del dovere che un controllore ha. Sicuramente è come dici tu, prima di fare il controllori erano autisti e questa è una "aggravante" della loro lealtà verso l'azienda.
Voglio essere sincero: prima di scoprire questo post voi controllori mi stavate parecchio sul cazzo... ma mi hai fatto vedere la cosa da un punto di vista che non sospettavo.
Penso che molta gente dovrebbe prendere spunto da questo non solo per apprezare i controllori ma per rendere giustizia a tutti quelli che fanno rispettare la legge. Persone che purtroppo, vuoi per delle mele marce, vuoi per la scarsa considerazione, non vengono rispettate come dovrebbero.

AAAhhh dimenticavo due cose:
1) ti ho dedicato un post sul mio blog... approposito mi sa che porti bene. Dopo che hai commentato il mio post sul cinghiale gigante, lo stesso ha avuto un'incremento di visite superiore a 400 in due giorni.
2) Prendi a schiaffi Jason da parte mia, anzi dagli pure una canotta in faccia... ha rotto il cazzo. Possibile che ogni anno deve fare delle storie?
Ciao King

Anonimo ha detto...

Da parte mia non mi sento il "giustiziere della notte" per vendicarmi di quando ero in guida.
Sono sincero nel dire che sarebbe bello che la legge fosse uguale per tutti (ma non è così)e nel mio piccolo cercare di fare rispettare le regole senza disparità mi fa sentire bene.
ciao max