giovedì 11 ottobre 2007

Pausa caffè



Anche i controllori si prendono la pausa caffè, e giustamente per raggiungere il bar aziendale dove un caffè costa 54 centesimi, usano l'autobus! In gergo tecnico si chiama "stand-by", si nascondono i tesserini, ci si camuffa tra la folla in modo da non generare il panico fra i passeggeri e si aspetta la fermata come un abbonato qualsiasi, ma non sempre va bene, spunta sempre l'abusivo che ti riconosce, il controllore fa finta di niente, sta solo pensando al caffè, e invece no, l'abusivo estrae una banconota da venti euro, attraversa tutto l'autobus con fare convinto, si avvicina, "Scusi ha da cambiare per fare il biglietto?", il controllore non si scompone, ma la folla guarda con sospetto, "Scendi alla prossima e vai a comprare un biglietto?", l'abusivo si allontana, suona il campanello e si avvicina alla porta, l'autobus si ferma, apre le porte ma l'abusivo non scende. Un altro controllore in stand-by osserva la scena, un altra fermata passa, ma l'abusivo non scende, si avvicina al collega, "Che facciamo?", "Aspettiamo una fermata?", passa una fermata e si pensa alla pausa caffè che rischia di saltare, l'abusivo osserva, ripetutamente prenota la fermata e non scende, il terzo controllore, che ancora crede nella pausa caffè non c'è la fa più e allarga le braccia, i tesserini escono, "Buonasera signori controlliamo i biglietti per cortesia", l'abusivo decide che è arrivata la sua fermata ma ormai è troppo tardi, "Non posso tutti i mesi pagare 100 euro di multe!", silenzio generale dell'autobus, qualcuno deve aver pensato che se poi te le cerchi, se su tutto l'autobus vai a chiedere di scambiare i soldi proprio al controllore avendo avuto anche la possibilità di scendere, le multe te le prendi e te le meriti anche!
Conoscendo l'abusivo i controllori sapevano che aveva un documento, valutando poi le persone a bordo sapevano anche che sarebbe stato l'unico verbale, gli altri abusivi sono scesi alla prima fermata, pausa caffè salvata, giusto il tempo di fare un verbale veloce veloce e gustarsi il meritato riposo, un consiglio, non stuzzicare il controllore in stand-by, al caffè non rinuncia, ma il tempo di un verbale lo trova sempre!

3 commenti:

00pie00 ha detto...

ieri ho trovato tre abusivi in treno e mi hanno fatto troppo ridere. A parte che volevno fare gli alternativi e sono stati mezz'ora a parlare dei loro piercing, ma poi si sono alzati e ho dovuto constatare a malincuore che hanno aderito alla moda delle mutande verdi che fuoriescono dai jeans...uno aveva un pò paura(o meglio gli altri la nascondevano)e l'altro lo tranquilizza "non ti preoccupare al pian di sopra non passano mai" io penso che in effetti molto spesso passano solo giù, a meno che non ci sia io a dormire sopra, perchè in quel caso passano sempre.Comunque spesso non significa sempre, poi i tipi parlavano del non avere il biglietto a voce molto alta.Era il treno delle 18 ed è pieno di lavoratori e universitari che tornano a casa dopo una giornata fuori, più che altro si dorme o si fa finta di leggere un giornale, per cui era molto silenzioso, secondo me se il controllore fosse passato di sotto li avrebbe sentiti, ma contenti loro, hanno continuato a parlarne per un pò. poi il treno si è fermato a un minuto dalla loro stazione. li ho visti sbiancare, avevano paura di essere presi proprio alla fine, così hanno cominciato a pensare di andare di sotto e uscire dal finestrino per scappare, non credo lo avrebbero fatto, mi sembravano solo tre piscialetto che volevano farsi grandi con gli amici, ma alla fine è andata loro bene purtroppo il treno è partito e se la sono scampata.

hostess di terra ha detto...

Ma questo abusivo qui era proprio un genio!Premio nobel per la scienza!

AndyCapp ha detto...

La fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo (ed anche il verificatore)