mercoledì 24 ottobre 2007

L'nterrogatorio



Quando si fa una multa le fasi sono due, accertamento dell'irregolarità e identificazione dell'abusivo! L'accertamento può avvenire in diversi modi, a volte ti accorgi che uno è senza biglietto ancora prima di salire sull'autobus, poi c'è il dormiente, ovvero il controllore infiltrato che sale dietro prima degli altri che controlla i movimenti, e lui che con cenni degli occhi avvisa i colleghi sull'abusivo da stanare, ma questa è la classica imboscata, e in tempi bui come questi, non viene più fatta tanto spesso come prima.
L'identificazione è semplice quando si ha un documento, quando invece non c'è o non vuole uscire si deve procedere con una identificazione, i sistemi sono semplici, c'è l'elettronica, il buon vecchio cellulare, "Ha qualcuno da chiamare che potrebbe identificarla?", la risposta negativa è già una prima avvisaglia che l'abusivo tenterà di dare dati falsi, in Italia il 96,4% dei cittadini possiede un cellulare, la possibilità che tu non possa chiamare nessuno che ti possa identificare è praticamente impossibile, poi si passa al cervellone elettronico, quello del controllore, che memorizza ogni parola, per beccarti in contraddizione, un consiglio lo potrei dare, se dici che stai andando a casa, quando darai l'indirizzo falso, ricordatiti che dovrà essere sulla tratta dell'autobus, in molti cascano su questo, altri crollano sulla data di nascita, i minori in genere cascano sul nome del genitore, a volte basta un dubbio un incertezza, e sei fregato, il controllore se ne accorge! Qualche abusivo crolla subito, altri tengono botta, sono i professionisti, ci sono persone che riescono a mantenere una calma è un sangue freddo incredibile, non un emozione, non un movimento brusco, impassibili declinano le generalità senza cadere mai in contraddizione, e quelli sono bravi, ma ci sono anche bravi controllori, aspettano che ti rilassi, che pensi che sia tutto finito, ti fanno firmare e se alzi gli occhi per leggere il nome che hai dato prima di firmare, sei fregato, in genere chi ha dato i dati giusti legge l'importo della multa, sapendo che l'ha dovrà pagare si interessa di sapere quanto pagare prima di firmare, non di sapere chi è!

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Avete provato a bastonarli? Sono certo che dopo la seconda legnata il documento salta fuori.
D'altronde siamo in un paese che chi paga sono sempre gli stessi.
Secondo me non c'è la volontà di eliminare l'evasione e credo sia una questione di politica.
La politica dei compagni...
di merende!!

KingFreak ha detto...

Ad ed essere sincero bastonare mi sembra un po' eccessivo, mi limiterei a chiuderli in uno stanzino finché non salta fuori qualcuno con i documenti, sul fatto che non ci sia la volontà di eliminare l'evasione mi trovi anche d'accordo, ma se hai una perdita nel lavandino che ti fa buttare via 100 euro l'anno, ne spenderesti mille per ripararla sapendo che prima o poi da quella casa te ne devi andare?

00pie00 ha detto...

ops...io non posso commentare su questo tema, anche se l'ho già fatto

Alessia :D ha detto...

Ciao! Ehm... non so se sia il luogo adatto, ma mi sembri un guru dei biglietti del bus. Oggi ho beccato una multa e ho trovato questo blog per caso. Quale occasione migliore per chiedere un parere? Sai per caso se si puo' fare qualcosa? Ti spiego: studio, ho l'abbonamento del bus da studente, lo rinnovo tutti i mesi, lo ho da anni e non ho mai avuto problemi. Oggi ero fermamente convinta che fosse 23, lo era anche il mio lettore mp3. l'abbonamento vale 30 giorni dalla data di obliterazione (23/09) e settembre e' di 30 giorni... Possibile che debba pagare 50 euro per un abbonamento scaduto da meno di 24 ore, quando credevo che fosse ancora valido? E che il controllore mi abbia ritirato l'abbonamento stesso e non mi abbia chiesto se volessi conciliare subito?
Se puoi darmi un consiglio, grazie in anticipo. Altrimenti grazie lo stesso per la pazienza di aver letto il commento fin qua sotto :) ciao!

KingFreak ha detto...

Purtroppo penso che l'unica cosa che puoi fare sia quella di pagare, un abbonamento mensile non vale trenta giorni, vale per il mese in corso, se lo hai timbrato il 23 settembre, vale per il mese di settembre, non per trenta giorni dal 23 settembre al 23 novembre, quindi il tuo abbonamento non è scaduto da 24 ore, ma da 23 giorni, l'abbonamento va timbrato all'inizio del mese è vale per il mese in corso! Per "conciliare" hai 5 giorni di tempo per pagare in forma ridotta e 30 giorni per fare ricorso, poi un consiglio fatti un annuale visto che lo fai tutti i mesi da diversi anni, conviene!

Alessia :D ha detto...

Non vivo a Bologna :) Comunque... sul mio abbonamento c'e' scritto che vale 30 giorni dalla data di convalida, quindi scadeva ieri... :( grazie comunque per la rapidita' :)

KingFreak ha detto...

Allora non conosco le regole della tua città ma il controllore avrebbe dovuto metterti sul verbale la dicitura "titolo scaduto" segnando il tipo e la matricola del biglietto usato dopo di che hai 30 giorni di tempo per fare ricorso, però se hai fatto i conti giusti, e l'abbonamento era scaduto, sarà stato un controllore pignolo, ma la multa mi sa che era giusta! Passa all'annuale!

Alessia :D ha detto...

Pignolissimo direi, per neanche 24 ore. Sob. Grazie comunque, ma credo che andro' a piedi :D

capodelvillaggio ha detto...

alessia: il controllore è come un magistrato, non ha potere discrezionale, si limita a procedere nel solco tracciato da leggi che altrui fanno...
Tu, come cittadino, puoi accetare o meno questo stato di cose, puoi combatterlo magari, ma la colpa raramente è di chi verifica l'applicazioni delle leggi stesse.
Personalmente trovo il servizio pubblico di Bologna non soddisfacente, quindi utilizzo altri mezzi di trasposto (taxi e bici) ma non mi sognerei mai di prendermela con un autista od un controllore.

Alessia ha detto...

Capodelvillaggio, io non ho mai detto che le leggi e le regole non debbano venire applicate :) Bensi' ho detto che il controllore sapeva benissimo che ero convinta che fosse il 23 e non il 24. Avrebbe potuto avvisarmi, strapparmi l'abbonamento e farmi pagare il biglietto. Non c'e' bisogno di far pagare 50 euro a qualcuno in buona fede quando ci sono decine di persone senza biglietto, mentre io lo pago tutti i mesi. Tutto qua. Mi sembra semplicemente la differenza tra un controllore intelligente ed uno ottuso :) Come quando ti fanno la multa perche' lasci la macchina parcheggiata UN minuto di piu'. Facciano pagare in proporzione almeno!

KingFreak ha detto...

Purtroppo in concetto di "buona fede" lascia molto margine di discrezione, purtroppo dalle scuse che si sentono tutti i giorni tutti hanno un buon motivo per non avere il biglietto e tutti sono in buona fede, quindi il controllore è costretto a fregarsene della buona fede delle persone ragionando come un automa, limitandosi alla constatazione dei fatti, prova ad immaginare cosa succederebbe se chi è proposto a far osservare le regole iniziasse a ragionare con la propria testa, secondo me sarebbe peggio, provare per credere!

Alessia ha detto...

A mio avviso non sarebbe peggio. Il valutare caso per caso non implica il non multare nessuno. (Se facendo recupero crediti non avessi dato possibilita' in piu' ai miei clienti avrei fatto sicuramente un lavoro peggiore ed avrei recuperato di meno, ad esempio).

Ho l'abbonamento, mi vedono tutti i giorni, non ho fatto storie... non e' esattamente come se viaggiassi senza biglietto. E' un passo avanti avere l'abbonamento, vuol dire che si paga. Si dovrebbe almeno pagare in proporzione. Chiudiamola qui :)

Capodelvilaggio ha detto...

Ho l'abbonamento, mi vedono tutti i giorni, non ho fatto storie... non e' esattamente come se viaggiassi senza biglietto.

No è qui che sbagli e non lo dico per difendere la categoria (Il King può testimoniare che io non sono precisamente "l'amico dell'ATC")
Il controllo è binario
o hai un titolo regolare o on hai un titolo regolare...questo guarda il verificatore, tutto il resto è filosofia

KingFreak ha detto...

Quindi mi stai dicendo che ad esempio se il controllore becca uno con il biglietto scaduto da dieci minuti, deve decidere se fare la multa o meno in base alla buona fede delle persone, magari non la fai perché ti è simpatico, oppure la fai perché ti sta sulle balle, non la fai perché ha in tasca l'abbonamento della tua squadra del cuore, oppure la fai perché non ti convince e forse una bella multa se la merita, non mi sembra un buon sistema, ma mi posso sbagliare, forse hai ragione tu, forse bisognerebbe multare solo quelli che stanno sulle balle, il problema e solo vedere chi sono i simpatici, io spero di essere simpatico, altrimenti sarebbe un problema, e purtroppo se stai antipatico a qualcuno non basta fare il biglietto per essere in regola!