domenica 9 marzo 2008

Sigarette o biglietto?


Lo ammetto, non ho mai fatto un biglietto dell'autobus in città, non ne ho mai avuto bisogno e ho sempre girato gratis, quindi posso ammettere di non essere pienamente a conoscenza della difficoltà di reperire un biglietto, di domenica quando i negozi sono chiusi!
Ma sono un tabagista, lo so un brutto vizio, e nonostante fumi quasi un pacchetto al giorno, il sabato mi dimentico di comprare le sigarette anche per la domenica, visto che i tabaccai sono chiusi in questo giorno di riposo, immaginate la difficoltà nel recuperare le amate bionde!
Per fortuna la tecnologia ha risolto il problema, si sono inventati le macchine automatiche, come per i biglietti, anche le sigarette possono essere reperibili 24 ore su 24, basta avere le monete, inserirle nell'apposita fessura, selezionare il tipo di sigarette ed ecco risolto il problema! Dimenticavo, come tutti sanno, la vendita delle sigarette è vietata ai minori, quindi dalle 7 del mattino alle 21 se vuoi comprare le sigarette ci vuole il tesserino del codice fiscale o la tessera sanitaria, un documento insomma, un documento che dice che hai più di 18 anni, un documento con i tuoi dati scritti sopra!
Ricapitolando, se vuoi le sigarette, è domenica ed è tutto chiuso, devi avere i soldi contati in monete, o al massimo una banconota, ricordandosi che il resto massimo che questo tipo di macchine possono rilasciare è di due euro, un documento e la voglia di fare due passi fino al distributore più vicino!
Ammetto che non sempre mi capita di avere spiccioli in casa, quindi esco raggiungo il primo bar aperto, prendo un caffè e con il resto vado a comprare le sigarette, devo sbattermi un pochino, ma per le amate sigarette questo e altro, chi non fuma non può capire cosa significhi astinenza, ma basta chiedere ad un fumatore quali peripezie sia disposto a fare per una sigaretta!
Alla fine di questo discorso mi sembra di capire che più o meno funziona come l'autobus, sai che lo devi prendere, cerchi le monete contate, se non c'è l'hai in qualche modo te le procuri, contando che un euro è più facile da reperire rispetto ai tre euro e 70 centesimi delle sigarette, sali sull'autobus, la macchinetta e subito davanti alla porta di salita, inserisci la moneta nell'emettritrice stacchi il biglietto fresco di stampa e ti siedi, semplice come comprare un pacchetto di sigarette!
Oggi il controllore era di riposo e non ha potuto vedere la scena che ho visto io davanti alla tabaccheria chiusa, ma in pratica c'era una serie di personaggi con le tasche piene di monetine e il codice fiscale in mano a fare la fila per le sigarette, e mi sono chiesto per un attimo come mai invece sull'autobus la domenica si trova sempre l'abusivo con la scusa che non è riuscito a comprare il biglietto oppure che non aveva i soldi scambi per l'emettritrice, non lo so, non sono riuscito a darmi una risposta!
Forse centra qualcosa la dipendenza che provoca il fumo rispetto all'autobus, ma di una cosa sono sicuro, se l'abusivo fuma, è impossibile che non abbia un documento, e sicuramente se non è riuscito a comprare il biglietto è solamente perché non lo voleva fare, quindi poche pippe con la storia che "La domenica è tutto chiuso e non sono riuscito a comprare il biglietto!", volere è potere, un po' come smettere di fumare, e prima o poi lo farò, anche se smettere di fumare è più difficile che farsi un abbonamento!

4 commenti:

citaro85 ha detto...

Hai fatto un'analisi davvero carina!
Però io non fumo (e mai lo farò), per cui se una domenica non ho i soldi per fare il biglietto...:D
No, naturalmente scherzo, credo che io sia l'unico passeggero che legge i cartelli delle emettitrici fuori dai bus (e sono rimasto a terra se ho visto il cartello rosso)...
Ma non salite mai sul BLQ? Sapete quanti furbetti ci sono che quando salgono non ti chiedono di fargli il biglietto? E allora io penso "Se non mi chiede di fargli il biglietto, l'avrà comprato fuori e ora lo timbra" e invece niente...E dire che il BLQ è una delle poche linee che ti consente SEMPRE di fare il biglietto a bordo, anche pagando (accidentaccio a chi lo fa) con una banconota da 50 euro...

-Nicola- ha detto...

ottima analisi, sei un vero segugio eh!

l'abusivo tabagista la domenica ha una scusa in meno!

rock on, kontroll!

Anonimo ha detto...

da quanto hanno messo l'emettitrice di biglietti anche sugli autobus a modena... non ne ho più perso uno...

sai quante volte facevo la fila in tabaccheria per vedermi poi l'autobus partire felice?

e non è che è come a bologna, che bene o male ogni 10 minuti l'autobus passa... qui passa ogni 20 o 30... cioè due/tre volte all'ora. E se devi far combaciare coincidenze, treni e autobus extraurbani so' capperi!

stefano ha detto...

Su myopencity.it, il primo social network italiano a portata di mappa si parla di sigarette e minori.

http://www.myopencity.it/view/Milano-Citta-aperta-Giovani-Universita-La-sigaretta-dietro-il-cortile-4189

Vuoi dire la tua? registrati su MOC.