lunedì 20 agosto 2007

Carta stampata 3


Molto inchiostro viene versato in questi giorni, i giornali non parlano d'altro, in molti si chiedono per colpa di chi, come mai e cosa fare, fatto sta che ormai picchiare un controllore e diventata la moda del momento, e si sa i giornali vanno matti per le mode, adesso i giornalisti sono a caccia di controllori, per sapere, per capire e per divulgare, oggi anche io sono caduto nella morsa di una giornalista, nei prossimi giorni vedrò di allegare l'articolo, sperando che nessuno se la prenda a male per quello che ho detto, vedremo, a volte dipende dall'orientamento politico del giornale, molto spesso da quello che riesce a farti dire l'intervistatore!
Il problema sicurezza ormai è diventato un caso nazionale e molto probabilmente finirà nella solita bolla di sapone, come tutte le cose, in concreto pestavano i controllori prima, li pestano adesso e li pesteranno sempre se qualcosa non cambia, ma le cose non cambiano, qualcuno parla di polizia a bordo, altri di tornelli e di posto guida chiusi, io penso che debbano cambiare le persone, lo so io sono un sognatore, ma ci credo, basterebbe un pelo di senso civico in più, basterebbe più collaborazione da parte dei cittadini, uscire un attimo dal concetto "Tanto io l'autobus non lo prendo mai..." ed entrare in una coscienza collettiva, in quel senso di appartenenza e condivisione che ormai ci siamo dimenticati, ormai ci preoccupiamo solo di quello che succede nelle quattro mura di casa ma poi finisce che quello che sta fuori ci viene a bussare alla porta e ci chiediamo come sia potuto succedere!
Non lo so, io non ho le risposte, il controllore si limita a controllare i biglietti, ma ho ancora fiducia, me ne è rimasta poca, molto poca, spero che chi legge questo blog possa per una volta vedere il mondo da un altra angolazione e magari domani fare il biglietto pensando non al rischio di prendere una multa ma come un gesto civico e di rispetto, sarebbe un inizio!



Dal Corriere di Bologna del 22/08/2007


1 commento:

poluz ha detto...

Simpatico il video, l'avevo trovato per caso qualche tempo fa e dovevo immaginare fosse tuo! :)
Per quanto riguarda le «soluzioni» ai «problemi» di cui ultimamente tanto si parla, non posso che darti ragione al 100%, senza la «testa» non c'è misura che tenga. Ciao!
PS: non ti ho ancora visto sul 93! (Ma tanto non ti riconoscerei di certo! :D )