mercoledì 29 agosto 2007

La banda degli onesti


La gente sta tornando in città, oggi il controllore ha staccato 18 ricevute, stiamo tornando a regime e un frase che va molto di moda tra gli abusivi è "Io sono una persona onesta!", cerchiamo di capire, il controllore non giudica le persone, accerta i fatti, fatto, non hai il biglietto, conseguenza, multa, non è difficile, non bisogna addentrarsi nelle abitudine delle persone, non interessa se lo si fa sempre, non interessa se sei uno che lavora, non interessa se sono 10 anni che vivi in città, non interessa se sei una persona onesta, sei senza biglietto, pura e semplice constatazione dei fatti! Invece l'abusivo onesto, tende sempre a marcare questa separazione, tra l'abusivo abusivo e l'abusivo onesto, non dovrei imbucarmi in discussioni di questo tipo, ma se posso dire la mia, se mi trovo uno d'avanti senza biglietto e senza documenti, a voglia a dirmi che è onesto, ma a casa mia una persona che prende una cosa senza pagarla io la chiamo in un altro modo, ma il controllore deve constatare solo un "irregolare utilizzo dei titoli di viaggio" e si limita a multare, ogni considerazione su chi ha davanti non deve condizionare il suo operato! Certo che quando ti trovi uno che ti dice "Le do i dati a voce, sono una persona onesta!" detto da uno senza biglietto e senza documenti suona un po' come una barzelletta, le persone oneste fanno il biglietto, le persone oneste girano con un documento, le persone oneste accettano la multa con dignità, senza inventare scuse assurde, se il controllore ti contesta qualcosa, non è perché pensa male di tè, non ti romperebbe le balle cosi per gusto personale, non ti viene a cercare a casa, non ti ferma in mezzo alla strada, sei su un autobus e non hai pagato la corsa, quindi non gli interessa se sei onesto o meno, se lo fai sempre o se sei appena salito, una volta qualcuno ha pure detto che era senza biglietto perché gli era morta la madre, pace all'anima sua, insomma le persone oneste non prendono multe, le persone senza biglietto prendono le multe poi se sei onesto la vai a pagare, se sei su un autobus e sei senza biglietto prova a dire che sei onesto, non ti meravigliare però se qualcuno ride alla tua battuta, controllore compreso!

10 commenti:

Piera ha detto...

18 multe?! questo è il regime?!io ho preso il treno 2 volte al giorno negli ultimi tre anni e mi è capitato solo una volta di veder fare una multa,non pensavo ce ne fossero tanti...bhè almeno hai da lavorare, altrimenti che noia! :-)

kore ha detto...

Magari con l'inizio dell'uni spero di beccarti su qualche bus :)
Ah ci fossero controllori sul treno che multano, ci fossero!

Tacvone ha detto...

Hehe, leggendo questo articolo mi è venuto in mente di quello che ha fatto ricorso asserendo di non aver fatto il biglietto perchè era sotto stress a causa degli esami di maturità! Hehehe, geniale, proprio geniale....

KingFreak ha detto...

Sulle scuse degli studenti si dovrebbe aprire un blog a parte, hanno molta più fantasia, sono una delle categorie di abusivi più "divertenti" anche loro hanno sempre qualche bella storiella da raccontare!

CapoDelVillaggio ha detto...

Ah i bei tempi delle superiori, dove un mese si ed uno no mi imboscavo i soldi dell'abbonamento per spenderli al Galaxy...
Per curiosità, mediamente quante multe vengono elevate al giorno?

KingFreak ha detto...

Il galaxy......bei tempi davvero!
Non esiste una media, dipende dalle linee, dagli orari, dai giorni, c'è chi rientra con 30 verbali e chi con 2, non esiste una regola fissa, oggi pomeriggio sarò dalle parte della Bolognina, linea 11, ti posso dire che si fanno più multe dal lato 11B Bertalia che dal lato 11C Casa Buia, dipende sempre a che fermata sali, se sono tornati gli studenti, in zona centro Lame ci sarà il grosso, se saliamo in via Franco Bolognese mi devo portare due libretti, dipende, ti farò sapere, non abbiamo degli obblighi, altrimenti sarebbe una caccia all'uomo, e non è nello spirito dei controllori!

CapoDelVillaggio ha detto...

Beu tempi si, con il batticuore e l'occhio vigile anticontrollore (che ovviamente mi han beccato e poi bisognava trovare i soldi per pagare senza che a casa si sappesse, sennno poi prendevo anche il resto)
Purtroppo oggi sono da un cliente (ogni tanto lavoro anche io) senno avrei girellato sull'11 per vedere il King in action

KingFreak ha detto...

Non ti sei perso nulla, niente di interessante oggi, 7 verbali, un intervento della polizia e uno che diceva che il biglietto lo aveva nel pacchetto di sigarette appena buttato, 20 minuti a cercare di convincermi a tornare in piazza dell'unità a frugare nei cestini per cercare il suo biglietto, multato, ma mi sono preso dei nomi,diceva che mi stavo accanendo contro di lui perché era siciliano, per il resto nulla da segnalare!

hostess di terra ha detto...

La cosa più ricorrente,quando dici a certe persone che devono pagare, perchè nel tuo caso non hanno il biglietto o nel mio caso ce l'hanno ma non è regolare, è tirare fuori la scusa del razzismo!Molto semplice!Imparate a rispettare le regole piuttosto!

KingFreak ha detto...

Fai come faccio io, rispondi "Non ti ho chiesto da dove vieni, di che religione sei e di che colore hai la pelle, hai il biglietto?", "No!", "Allora ti faccio la multa, come a qualsiasi persona, perché su un autobus siamo tutti uguali!"
Oppure se te la senti rispondi "Si sono razzista, e la sera mi diverto a girare incappucciato a bruciare croci, ma lo faccio solo fuori dall'orario di lavoro, adesso sto lavorando e ti faccio la multa perché non hai il biglietto, sta in campana!", solo che devi stare attenta se in giro c'è il classico buon samaritano di turno che potrebbe prenderla seriamente!