sabato 15 novembre 2008

Welcome to the Jungle


Conosco un controllore che nel lettore MP3 della macchina ha il primo album dei Guns N' Roses, Appetite for Destruction.
Ci sono sere che quando torna a casa, dopo un turno in città, abbassa i finestrini della macchina e alza il volume dell'amplificatore, il motivo non lo so, però è un gran disco e vale la pena riascoltarlo.
La domanda forse è un altra, cosa spinge un controllore a comportarsi come un piccolo "maraglio" di periferia?
Forse dopo un turno di lavoro, dopo che ha passato tutta la giornata a sentirsi ogni sorta di scusa e a discutere con persone che pensano di aver un buon motivi per non farsi fare la multa, dopo aver strisciato il badge, il controllore smette di essere controllore, seleziona l'album, alza il volume... "Take Me Down To The Paradise City Where The Grass Is Green And The Girls Are Pretty" .
Ma questo non è il paradiso, questa è un giungla, "We take it day by day If you want you're gonna bleed", non è facile, "It's so easy, easy When everybody's tryin' to please me, baby!",
Una notte su un autobus salgono i controllori. Era appena partito dal capolinea e a bordo c'erano poche persone, il controllo è stato rapido, ma due ragazzini risultavano sprovvisti di titolo di viaggio.
Documenti non ne avevano, e secondo me i ragazzini ad una certa ora dovrebbero essere a letto, ma loro hanno preferito prendere un autobus e non fare il biglietto, e la sfiga ha voluto che quello fosse un buon autobus da controllare per "non avere problemi"!
Alla fermata successiva dovevano scendere, tre miserabili fermate che sono costate 80 euro in due. Si scende, e mentre ci si allontanava dall'autobus, un orda di abusivi saliva dalla porta anteriore, una volta scesi i controllori il campo era libero, quale occasione ghiotta farsi un giro a scrocco alla faccia loro!
Intanto i due giovani abusivi rimanevano fermi, la loro giovane età gli impediva di dire al controllore "Ma loro non li controlla?", troppa poca malizia, un altro tipo di abusivo non avrebbe mancato di dirlo, ma si sarebbe sentito rispondere "Se lei faceva il biglietto adesso sarei li a controllare!", invece i ragazzetti rimanevano li, impassibili ad aspettare la loro punizione!
Adesso mi dico, tecnicamente la multa era giusta, ma effettivamente anche se i giovano non proferivano alcuna parola, la moralità della cosa veniva compromessa.
Ma che fare? Almeno scappassero, il tempo e lo spazio i controllori lo hanno offerto, più di una volta, ma loro niente, aspettavano.
A questo punto si potrebbero prendere i dati a voce, purtroppo a quell'ora, a quell'età la possibilità che i loro compagni di banco si trovassero a quell'ora su quell'autobus sprovvisti di titolo di viaggio era molto alta, e chi ha orecchie per intendere intenda!
Però non puoi lasciarli andar via, che insegnamento avrebbero, è una responsabilità che il controllore non si vuol prendere, pero multarli è proprio da vigliacchi, come uscirne?
In questi casi la penna diventa molto pesante, il blocchetto dei verbale fa una grossa fatica ad uscire, ma il giovane è ancora li davanti...e scappa cazzo!
Poi una visione, il ragazzino si apre la giacca per far vedere che non aveva il portafoglio e cosa spunta, le rose e le pistole! Era una vita che non si vedeva quella maglietta in giro, soprattutto indosso ad un "cinno" di 15 anni su un autobus di periferia, non so cosa sia scattato nella testa del controllore, ma rinfila il blocchetto nella bisaccia , ripone la penna nel taschino, e si avvicina al baby abusivo chiedendo: "Discografia completa dei Guns n' Roses?".
I giovani rockers per un attimo sono smarriti, ma l'amico più sveglio chiede subito se può fare "l'aiuto da casa", il controllore acconsente e parte l'elenco, uno dopo l'altro, tutti gli album, ed era un piacere, ma non era ancora finita.
Al controllore non bastava, c'era un ultima domanda, "Pezzo migliore di sempre?".
Lo sveglio di nuovo controbatte, "Questa è una domanda soggettiva!", cazzo ha ragione, il controllore rimane spiazzato, a questo punto se sei onesto non puoi decidere se fare una multa o meno in base ai tuoi gusti personali.
I due tirano fuori una sequenza di brani storici, ma il controllori li stoppa , può bastare, hanno superato la prova, anche se tende a precisare che comunque tutte le tracce di "Appetite for Destruction" meritano il suo rispetto. I ragazzi acconsentono, in effetti non potete negarlo, rimane sempre uno degli album migliori di sempre, ma è anche sempre meglio non contraddire un controllore!
Lo so, sono un patetico rockettaro, in un altra occasione avrei scatenato tuoni e fulmini contro il controllore che non fa il suo dovere, che non multa l'abusivo, che fa distinzioni, che si accontenta di un "Sono appena salito!" o un più classico "Solo due fermate!".
Ma con tutto il rispetto, il controllore aveva un vecchio conto in sospeso per una vecchia storia di Suore, e la legge del rock parla chiaro, ci sono regole d'onore che vanno oltre il dovere, e uno che porta la maglietta dei Guns N' Roses merita lo stesso rispetto di una Suora, e la faccia di merda per chiamare qualcuno per identificare un ragazzino a 10 metri dal portone di casa per aver fatto due fermate a scrocco sull'autobus proprio non veniva fuori!
Poi la fuori è veramente un giungla, spero che in questi giorni ve ne siate resi contro, secondo me è arrivato il momento di mettere su un buon CD o un MP3 scaricato illegalmente da BitTorrent, altrimenti non ne saltiamo fuori, è arrivato il momento di "Appetite for Destruction", non so, ma a me fa ancora un certo effetto, e se proprio vi fa schifo, almeno imparatevi un paio di nozioni, magari un giorno potrebbe farvi risparmiare 40 euro!



31 commenti:

Actarus ha detto...

Bellissima storia. Il controllore che non fa la multa, perchè è un rocker nostalgioco, è molto romantico.
Fortissima poi la raffica di domande ai ragazzi con in premio il condono della multa. Mi sembrava un controllore in stile Gerri Scotti.

matthieu ha detto...

Il mestiere di controllore è un mestiere che ha un suo senso intrinseco fino ad una certa soglia di "disordine" e di "abusivismo". Dopo questa soglia , il controllore DEVE attuare difese psicologiche (oltre quelle professionali che già usa in condizioni normali) per ripetere gesti e ripetere frasi innanzi ad un potere che è passato dalla parte del caos e del disordine , ovvero gli abusivi di ogni ordine e grado.
E' come la storia del default dell'Argentina o della banlieue francese dove l'ordine è saltato . la polizia semplicemente non passa più da quelle parti "calde". Dove c'è povertà , niente polizia: Niente autobus. Tanto meno controllori. A Parigi i controllori non stanno sulle linee che portano nei quartieri caldi. Non ha senso : erano solo risse e botte e nemmeno la super-militarizzata polizia francese poteva farci nulla.
Quindi tutti coloro che "controllano" si dileguano dalle zone povere perchè appunto sono "perse".

Allora , Bologna è troppo piccola per generare abbandoni del territorio da parte dei controllori , quindi i controllori sono destinati ad una sofferenza psichica e purtroppo non c'è nulla da fare.

Certo , se l'ATC sopravviverà ai razionamenti di carburante dal 2009.

Lobotomia ha detto...

beh io al posto di scaricare illegalmente un MP3 scaricherei legalmente da Jamendo :)

littlecaesar ha detto...

Non ricordo se l'ho già scritto, ma fa niente.
Una vita fa (8 anni fa circa), Roma, parcheggio dei bus in stazione Termini. Il controllore ferma me, ancora colpevolmente sprovvisto di abbonamento mensile nei primi gg del mese, e un altro ragazzo. Io, candidamente, "non ce l'ho".
Lui, "aspetti che ce l'ho... qui... lì... non lo trovo... non ho nemmeno il portafogli..."

Scendiamo entrambi per il verbale.

Prima lui "Non ho i soldi per pagare, non ho portafogli!"
"Nessun problema. Ti chiami?"
"XX YY".
"E abiti a...?"
"Ma perchè... e porco qui... e porco là... non è giusto, non potete... eccetera".
"Perchè così te la mandiamo a casa. Abiti a...?"
"Via dei tali".
"Numero di telefono?" E qui gli scatta la furbizia:
"06...7"
"Controlliamo"
Chiedono al telefono le corrispondenze, quel numero è inesistente.
"Numero di telefono?"
"Gliel'ho detto, 06...8".
Che è quello giusto. Gli danno la multa, e va via. Durata: 10 minuti, anche 15. Io lì fermo, accanto, ad aspettare in silenzio.
Tocca a me. Il controllore mi guarda.
"Tu sei un bravo ragazzo, e anche educato. Vai pure".

Io la reputo ancora oggi una gran lezione.

Anonimo ha detto...

tracce :-)
Scusa la pedanteria ;-)

EspritFollet

KingFreak ha detto...

Tranquillo, sempre disponibile a correggere i miei errori!

Anonimo ha detto...

Ciao Kingfreak, November Rain è la risposta. Leggere questo post mi ha sciolto la tensione che si era accumulata con i post precedenti e relativi commenti.
Saluti a tutti.

KingFreak ha detto...

You could be mine
But you're way out of line
With your bitch slap rappin'
And your cocaine tongue
You get nuthin' done
I said you could be mine
You should be
You could be mine


You Could Be Mine
Use Your Illusion II (1991)

Non sono una persona molto romantica!!!

KingFreak ha detto...

Ho letto e riletto il commento di matthieu!

MINCHIA!

Penso che ci hai preso, molto probabilmente ne stamperò una copia e la porterò alla Tana dei Controllori!

Solo la cosa "...se sopravviverà ai razionamenti di carburante dal 2009!" mi lascia perplesso, non è che poi alla fine di tutto gli autobus ci toccherà anche spingerli?

Anonimo ha detto...

Io direi "Coma".
Grandi Guns! Hanno salvato il rock pesante all'inizio degli anni '90, quando il grunge si stava portando via tutto...

Senti King, ma non hai mai problemi con l'azienda x quello che scrivi? Immagino bene che i capoccioni conoscano benissimo il tuo blog, ergo quando critichi pesantemente l'ATC o parli di multe non fatte non temi reprimenda?

MAO

KingFreak ha detto...

Quale azienda?...come?....chi?

Ahhhh! Forse ho capito....


Immagino che prima o poi spunterà una Linda Serra qualunque e finirò a pulire gli autobus nei depositi, la gloriosa fine di un controllore scomodo!

BUSINESS PROMOTER ha detto...

spettacolo, come al solito!

KingFreak ha detto...

Io direi "Coma".


Mhm...non mi convince, però c'è un giro gratis anche per te!

AndyCapp ha detto...

@king io sono un melomane...sulle domande non temonessuno, ma mi devo vestire da barbiere di siviglia per non prendere la multa?
Scherzo, sono un maledetto fans degli Atroci :)

KingFreak ha detto...

Prova a vestirti direttamente da "Atroce", sai che bel post ne verrebbe fuori!

AndyCapp ha detto...

@king parafrasando il Profeta: uomo allegro il ciel l'aiuta, uomo ricco invece chiava, uomo senza biglietto cazzi suoi, solo suoi..... ;)

Giacomo Brunoro ha detto...

La cosa che più mi piace di questo blog è l'umanità che trasuda da ogni post e dalla maggiorparte dei commenti.

@little cesar
che gran commento! hai ragione, una grande lezione di vita, e complimenti a quel controllore

@king
gran post, as usual. per quanto riguarda il pezzo dei guns io sono indeciso tra nice boys e welcome to the jungle... ah, se proprio vogliamo fare i romantici tiriamo in ballo "pesce" dai... :d

Anonimo ha detto...

Difendo a spada tratta "Coma"

You got a one way ticket
On your last chance ride
Gotta one way ticket
To your suicide
Gotta one way ticket
An there's no way out alive

Quale miglior colonna sonora per questo blog tra l'altro? :-)

Ricordo che ne '92 mio padre, alla richiesta di "portami una bella maglietta di un gruppo musicale" visto che andava a Londra mi portò, scegliendo a occhi chiusi, una del Get in the ring tour.
L'ho messa talmente tanto che ci ho fatto i buchi. Poi mia madre ha tagliato la stampa e l'ha cucita su una maglia a lupetto, per mantenere il ricordo...

MAO

KingFreak ha detto...

Lo so, faccio fatica a staccarmi da Appetite for Destruction, ma mi state convincendo!
Nel frattempo visto che per un attimo stiamo uscendo dal trip degli autobus mi direste cosa ne pensate de "LE MOSCHE DA BAR" c'è un video linkato in basso nel menù di destra.

Una cosa sola, non cagate il suono della chitarra che fa un po' schifo, sto cercando un Marshall JCM 800 ma ci vogliono 1300 euro per avere lo stesso suoni di Slash!

00pie00 ha detto...

se avesse avuto la maglietta della tatangelo avresti chiamato l'esercito?:-)
a me oggi un controllore ha regalato un viaggio in treno, ma a giudicare dalla faccia da sonno che aveva, credo lo abbia fatto perchè non gli andava di tirar fuori il...non so come chiamate quell'affare per bucare i biglietti...

Orologiaio Frustrato ha detto...

...e guarda che ALLA FINE DI QUESTA SETTIMANA esce chinese democracy!!!
son solo 17 anni che lo si aspetta!!!

però niente potrà battere il debut album, appetite.

so come with me, don't ask me where cause i don't know! I'll try ta please you / I ain't got no money but it goes to show

Anonimo ha detto...

Chinese democracy mi sa che sara' na pagliacciata...troppe volte doveva uscire...
E cmq, anche se sarà un album ancora migliore dei precedenti, mi piacerà cmq di meno..nei vecchi Appetite, Use your illusion, ecc., non c'è solo la musica, c'è una paccata di ricordi che appena esce la muisca mi tornano davanti agli occhi...feste, giri con gli amici, cazzate fatte e raccontate...insomma, tutta la mia (nostra?) adolescenza...un gruppo che come pochi metteva d'accordo metallari, rockettari, ragazzine, insomma tutta la compagnia...
Ma sto diventando patetico...

Your daddy works in porno,
since your mummy is not around,
she used to love her heroin,
but now she's underground!

Ecco, mi sono ripreso (un po')...

MAO

Actarus ha detto...

Ho visto e sopratutto ascoltato il video. Questo è il sound che fa per noi... le mosche da bar sono ufficialmente invitate al Music Odyssey 2009, decima e forse ultima edizione.
Non vedo l'ora di rivederti sul palco.

KingFreak ha detto...

se avesse avuto la maglietta della tatangelo avresti chiamato l'esercito?:-)

Un giorno racconterò di quella volta che il controllore ha fatto una multa prendendo i dati dalla tessera del fan club ufficiale di Mango!


@Actarus
Adesso ne parlo con i ragazzi della band, penso non ci dovrebbero essere problemi, e come sempre sarà un grande onore per me ricalcare quello storico palco!

Anonimo ha detto...

Hahahah!!! Già avere la tessera del fan club di Mango è esilarante di per se...poi fargli la multa prendendo i dati da lì, citando un noto spot, non ha prezzo!
Senti King, x tornare un attimo al discorso autobus, ma voi a Bo fate dei turni anche serali\notturni? Te lo chiedo poiche qui a Trieste non ho mai visto controllori di notte...c'è da dire che le corse notturne qui son veramente poche e io l'autobus la sera lo prendo veramente pochissimo (magari quando ero giovincello un po' di più...) ma mai capitato di veder controllori...c'è da dire anche che se li vedi di giorno 2 volte l'hanno prendendo spesso il bus poi è anche una questione di probabilità non incontrarli mai la sera se per giunta lo prendi poco...
Non so, mi ero sempre fatto l' idea da ragazzo che il controllore fosse un lavoro 8 am- 8 pm e che poi si aprisse una specie di zona franca (nel senso che devi ovviamente pagare comunque, ma i controlli son più laschi)...ma forse dipende anche dalle singole aziende...

MAO

KingFreak ha detto...

La prima squadra di controllori esce la mattina alle 4 e 40 del mattino e l'ultima rientra all'una e 41 di notte, a volte nei fine settimana si può finire alle 2 e 15!
Gli autobus in città, le linee portanti, fanno l'ultima corsa dal centro verso la periferia all'una in punto, poi ci sono tre notturni che girano tutta la notte!

Poi inutile dirlo che il tasso di evasione notturno è altissimo, anzi potrei sbilanciarmi nel dire che di notte o sono abbonati o sono senza biglietto! Periodicamente vengono controllati anche i notturni con turni fino alle 3 di notte ma è più una pro-forma che un reale controllo, visto che per quello che mi riguarda servirebbero i reparti speciali per salire su un autobus notturno e controllarlo!

La regola comunque è che finché gli autobus girano da qualche parte c'è sempre un controllore che vigila, poi è vero la possibilità di trovare un controllore è molto bassa, ma non troppa se si pensa che ci sono persone che riescono a prendere 9 verbali in tre mesi, o addirittura essere multati 4 giorni consecutivamente dallo stesso controllore.

Qualcuno dice che i controllori non si vedono mai, ma i controllori dicono di essere stanchi di multare sempre la stessa gente. Ieri ad esempio la stessa squadra di controllori è tornata su una linea battuta sei mesi prima, hanno ribeccato lo stesso abusivo con la stesso trucco di sei mesi prima, sto giro però gli ha detto male, perché in gergo si dice che "Il mulo sardo lo inculi una volta sola", la speranza è di tornare tra sei mesi e magari vederlo con un abbonamento, altrimenti sarà l'ennesimo pollo che pensava di fregare il controllore con un sistema infallibile!

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi,
qui a Torino i controllori ci saranno pure ... io però vi garantisco che l'ultima volta che mi ricordo è stato almeno 15 anni fa, non so nemmeno se adesso sono in borghese o in divisa...
Comunque da quando leggo Kingfreak è diventato un piacere per me avere sempre il biglietto, ma il destino ancora non vuole farci incontrare.
Per quanto riguarda i Guns... mi mancano tanto e non bastano ne i velvet revolver ne la promessa di chinese democracy.
Il più bel ricordo per me è il concerto qui a torino del 92 con i Soundgarden e i Faith no more di supporto. Poi dopo è calato il buio sulla musica.
P.S. Non è LIES l'album di debutto?
MARCO

KingFreak ha detto...

Qualcosa di simile, Live ?!*@ Like a Suicide girava come album nei sottoboschi di Los Angeles prima del botto dei Guns!
Penso venne ripreso dopo l'uscita di Appetite for Destruction nel 1988 chiamandolo GN'R Lies!

Per quello che riguarda Chinese Democracy un Axl ingrassato, calvo e senza voce non mi dice più niente, e mi chiedo come ancora gli permettano di usare il nome G 'N R. Io l'ho sentito anni fa nella versione che girava su internet, l'ho riascoltato l'album ufficiale 3 giorni fa, e continua a non dirmi più di tanto, tranne alcuni pezzi, ma non ci stanno a dire niente con il ricordo che porto con me del gloriosi anni d'oro!

Poi se invece parliamo dei Velvet Revolver tanto di cappello, due album uno più bello dell'altro, le sonorità sono quelle tipiche con l'aggiunta di Scott Weiland alla voce, e sti cazzi, stiamo parlando di rock fatto con i contro coglioni!


W il rock, cazzo!

Brazov ha detto...

Normalmente, ascolto Mozart. Però adesso sul mio PC stanno suonando i Guns N' Roses. Chissà, dovessi mai trovarmi senza biglietto... :D

Hostess ha detto...

esatto!! è proprio quello che pensavo io.. c'è la storia delel suore da farsi perdonare.. ^_^
2 facce innocenti questa volta.. ma soprattutto che non scappano.. in realtà la multa non la pagano loro però, ma i genitori! che magari la volta seguente gli avrebbero detto: "mi raccomdando! i soldi che vi ho dato per il biglietto, usateli per il biglietto!"
alla peggio cmq potevi farne una per 2! oh già.. e chi dei 2? ^_^

girl68 ha detto...

C'era proprio ieri sera su MTV uno special sui guns n roses con relativo concerto live del 92 . Mi sono sentita tanto vecchiettina a rivederli....