giovedì 12 giugno 2008

La strage degli innocenti


Quando arriva giugno, la città cambia, inizia l'orario ridotto degli autobus e ne passano di meno.
Il motivo è molto semplice, è finita la scuola, o meglio, le scuole finiscono dopo la prima settimana del mese, e la domanda che assilla il genitore dell'abbonato è se fare o meno il mensile "...tanto a scuola ci vai solo una settimana!", sono quelli che non fanno l'annuale perché "...per tre mesi a scuola non ci vai!", sono quelli che danno le monetine ai propri figli per fare il biglietto per la settimana senza abbonamento!
Adesso io mi chiedo, tu genitore che metti le monetine in tasca a tuo figlio, sei sicuro che si ricorderà di fare il biglietto?
Caro genitore, immagina la scena, orde di bambini sudaticci che salgono sull'autobus urlando e spingendo nella lotta alla sopravvivenza per un posto libero, zaini e cartelle che svolazzano sull'autobus infilati in posti che neanche il garagista più anziano conosce, insomma in tutto questo bordello da ultimi giorni di scuola, pensi che tuo figlio si ricordi di inserire l'euro nell'emettritrice per fare il biglietto? Sei veramente sicuro che un annuale non conviene e ti affidi al buon senso di tuo figlio nel pieno di una crisi ormonale per la vicina di banco?
E' veramente difficile per un controllore interrompere due adolescenti che limonano nei sedili dietro, per poi scoprire che la mamma di lui, più previdente, sapendo che l'uomo di fa distrarre facilmente nei mesi estivi, lo aveva premunito di abbonamento annuale, lei invece, più disinibita, era figlia della monetina che teneva nella mano, che giustamente stava andando ad inserire nell'emettritrice prima di essere accecata da un colpo di fulmine. La ragazza mostra gli abbonamenti dei mesi precedenti, giustamente anche lei seguiva la filosofia "...che per una settimana non ne valeva la pena!", ma ormai il danno era stato fatto e la multa diventava inevitabile.
Situazioni come queste negli ultimi giorni di scuola succedo sempre, sono ciclici, i genitori non fanno l'abbonamento, i figli si dimenticano di fare il biglietto, ma il dramma è quando trovi anche la professoressa di francese che davanti ai suoi allievi tenta la scusa della macchinetta che non ha timbrato sull'altro autobus, anche lei con gli abbonamenti dei mesi precedenti, anche per lei non ne valeva la pena per una paio di giorni.
Lei insiste, ma la situazione è evidente, la professoressa pensa che sia una genialata usare il citypass solo perché non usa l'autobus tutto il mese, ma se poi non lo timbri è inutile che fai vedere i vecchi abbonamenti a dimostrazione del fatto che lo fai sempre.
In realtà si tratta della situazione più classica che accade su un autobus negli ultimi giorni di scuola, come dice il titolo del post, una vera e propria strage degli innocenti, in fondo sono persone che fino ad una settimana prima erano abbonati, oggi invece sono abusivi, il controllore lo sa, ma non ci può fare niente, lui deve multare.
Il solito consiglio, un abbonamento annuale conviene sempre, nove mensili costano come un annuale e una multa costa di più di un mensile, ma soprattutto prima di iniziare a limonare, se siete su un autobus, assicuratevi che il vostro partner sia in regola con il titolo di viaggio, interrompere l'ormone nel suo picco massimo non sempre è bello, soprattutto se a farlo è un controllore!

10 commenti:

La cassiera ha detto...

eh ma si sa, se uno è abituato a non timbrare mai perché di solito ha l'abbonamento... mi sento di difenderli perché sono così anch'io, un po' smemorata, magari c'ho il biglietto in tasca e mi dimentico di obliterarlo, o mi ricordo quando ormai sono a metà strada e l'autista ha spento (o bloccato, non so) l'obliteratrice (perché le spengono?? Non vale!!)

Orologiaio Frustrato ha detto...

hai veramente interrotto due che limonavano?

che figata! ahahaha!

CarMas ha detto...

LOL ma almeno li hai interrotti esclamando "ehi tu porco levale le mani di dosso"? :D

KingFreak ha detto...

E' normale dimenticarsi di qualcosa, a me capita sempre, però sei su un autobus e un dubbio ti dovrebbe venire, magari se vedi qualcun altro timbrare un pensiero dovresti farlo!

Pensa se l'autista si dimenticasse di aprirti le porte o di fare la tua fermata, oppure peggio ancora di passare o di venire a lavorare, questo non può accadere, non deve accadere, e non accade, quindi se lui fa il suo dovere tu passeggero il lusso di dimenticarti di timbrare il biglietto non te lo puoi permettere!

00pie00 ha detto...

io ho l'abbonamento mensile per il treno 7 mesi l'anno e negli altri mesi in cui lo prendo solo per fare gli esami (2-3 volte in un mese,so che mi dimenticherei che devo obliterare (anche perchè il treno arriva sempre prima di me in stazione e salgo al volo). proprio per questo in genere parto da casa o dall'università con il biglietto in mano, così mi ricordo (e perdo il treno, ma questa è un'altra storia). però le due volte che mi ero dimenticata, ero si in buona fede, ma poi i biglietti li ho riusati, quindi non mi sentirei di difendermi se mi capitasse di dimenticarmene e passasse il controllore

KingFreak ha detto...

Perché non ti fai un annuale?

00pie00 ha detto...

la regione puglia ha una convenzione con trenitalia per cui gli abbonamenti mensili hanno una riduzione, tempo fa feci i conti e non mi conveniva l'annuale (a parte che 70€ al mese li trovo, 700€ tutti insieme sarebbe un pò un problema), dovrei rifarmi i conti visto che poi i biglietti sono aumentati, il fatto è anche che le date ufficiali di inizio e fine dei corsi sono puramente indicative, un anno ho dovuto farlo anche a febbraio, quest'anno non l'ho fatto neanche a gennaio..insomma diversi motivi

Anonimo ha detto...

Mitico! L'altro giorno un collega parlava con sua figlia e lei gli diceva proprio che si è beccata la multa gli ultimi gg di scuola, quando non aveva fatto la rete xchè tanto per una settimana..e che voleva dare i dati falsi ma poi non se l'è sentita...
In un colpo solo ho beccato tutta una serie di topics di vari post...roba che stavo per dirle "sai, c'è un blog di un controllore che..."

Mao

KingFreak ha detto...

Mi sono informato sul trasporto pubblico della Puglia, che ho avuto modo di provare per parecchio tempo, e in effetti non hanno tariffe annuali.
Da noi in città l'annuale si può pagare a rate e metà dell'importo te lo danno in buoni spesa, da sconti a cinema, stadio e negozi vari del centro compresa un agenzia di viaggi, insomma da noi l'annuale conviene, uno studente può girare tutto l'anno con solo 35 centesimi al giorno, alla faccia di quelli che dicono che il biglietto è caro!

@MAO

A volte sembra che scrivo cose astratte, ma la verità è che tutti si credono più furbi di altri, ma gli abusivi sono tutti uguali, con le stesse scuse e con gli stessi atteggiamenti!

Anonimo ha detto...

ben detto kingfreak!proprio come te quando hai preso le multe con sirio..sbaglio o anche tu avevi una giustificazione sullo spettro..proprio come i tuoi "abusivi " sul bus...
enrico