venerdì 15 febbraio 2008

Una più del diavolo

Siamo ad una fermata dell'autobus, una di quelle fermate oltre la periferia, extraurbano, dove gli abusivi sono addestrati a riconoscere il controllore da un chilometro, e c'è qualcosa di anomalo!
L'uomo seduto potrebbe essere un passeggero che aspetta regolarmente la corriera, abusivo o abbonato, è difficile distinguerli lontani dal loro habitat naturale, oppure potrebbe essere il guardiano dei panni, magari inizia a piovere e ci vuole qualcuno che prontamente metta lo stendino al riparo sotto la pensilina!
E se fosse un controllore? Loro sono abili a nascondersi dietro le curve per non far riconoscere la macchina aziendale, non farsi vedere dall'abusivo seduto a bordo della corriere è fondamentale, tutto ruota un quei ultimi 500 metri, quei secondi che occorrono all'abusivo per raggiungere la macchinetta e fiondarsi a timbrare il titolo di viaggio. Quello che la gente non sa è che mentre un controllore ferma l'autobus, gli altri controllano i movimenti a bordo, il primo che si muove è il primo che verrà controllato, i controllore un attimo sono a terra e un attimo dopo sono a bordo, rapidi, veloci, precisi e a colpo sicuro! Per questo diventa fondamentale il camuffamento, c'è da dire che basterebbe dare l'ordine all'autista di spegnere le macchinette, ma l'abusivo sa che può farcela, e si alzerà, una volta in piedi con il biglietto in mano e il controllore di fronte a te, non hai più scuse e sarà più facile farsi dare un documento, ti hanno visto tutti, e tutti vogliono vedere il controllore fare una multa, sei spacciato! L'abusivo che rimane seduto invece, riesce ad organizzarsi meglio, si può preparare la scusa e se ha culo potrebbe essere che i controllori siano costretti a scendere con l'abusivo molesto e la fai franca.
Una differenza fra l'abusivo di città e l'abusivo extra urbano e che il primo si fionda alla porta di discesa, il secondo all'obliteratrice, c'è anche il terzo caso un po' più raro, il più patetico, di quello che si fionda con la banconota da 50 euro a chiedere all'autista se può vendergli un biglietto, assurdo, ma il mio preferito rimane sempre l'abusivo "Sono appena salito!", un folle, sei in extra urbano, una fermata ogni 2 chilometri e più, tra una fermata e l'altra si ha il tempo di scrivere le proprie memorie figuriamoci timbrare un biglietto, e il fatto che eri seduto in fondo ti esclude anche dal "Lo stavo facendo!", non sei credibile!
I controllori sono diabolici, non si sa mai cosa si inventeranno per beccare l'abusivo extra urbano, e forse nascondersi dietro i panni da asciugare potrebbe essere un buon trucco, come si dice in questi casi, l'abusivo ne sa una più del diavolo, ma i controllori ne sanno sempre una più degli abusivi!

4 commenti:

CarMas ha detto...

Ahahah ma dov'è 'sta fermata? Cioè, non avevano altro posto per andare a stendere i panni?

Habbus Habus Ivo ha detto...

...Definizioni:

ABUSIVO: persona con licenza di
evadere.

CONTROLLORE: incaricato con licenza
di scrivere.

VERIFICATORE: incaricato con
licenza di scrivere o per=
donare a secondo del caso.

Carlotta ha detto...

hahahaha! questa fermata penso proprio di conoscerla! :)

KingFreak ha detto...

Fermata denominata Armarolo della linea 93 direzione Baricella...si sta ancora cercando di capire chi utilizzi le fermate dell'autobus come stenditoio personale!