lunedì 10 dicembre 2007

Il transgender



Ognuno è libero di vivere come vuole, al riguardo non vorrei esprimermi, ma ormai la sessualità delle persone ha raggiunto una vasta gamma di opzioni, che sulla multa la semplice opzione M o F potrebbe risultare stretta. Il controllore è un uomo di mondo e di cose ne ha vite nella sua carriera, è un professionista, se una persona non ha un documento ha molti modi per risalire all'identità, il problema nasce quando hai dei dubbi, e quando devi accusare una persona di averti dato dei dati falsi devi anche essere in grado di sostenere questa teoria!
"Biglietto signo...ra?, "Non c'è l'ho!", "Serve un documento!", "Non c'è l'ho!", nulla di grave, declinerà le generalità a voce e poi verranno controllate, "Nome?", "Ivana!".
A questo punto che fai, gli dici che non è possibile che si chiami Ivana? In base a che cosa lo deduci? Dal vocione, o dalle mani da carpentiere? Te lo puoi permettere il lusso di affrontare una discussione sui filosofi greci e l'essere donna oggi, non penso, non su un autobus. Del resto in tanti danno i dati falsi, fa parte del sistema, non sei obbligato a portare con te i documenti, sei obbligato ad esibirli ad un pubblico ufficiale, il controllore lo sa è ha quel margine di sicurezza, quindi se davanti hai una persona che dice di chiamarsi Ivana, potrebbe chiamarsi Ivana!
I dati vengono declinati, al controllore non rimane che barrare la casella del sesso prima di consegnare il verbale, femmina, firma, grazie e arrivederci!
Non so se la signora Ivana pagherà il verbale, non è interesse del controllore saperlo, forse hanno fregato il controllore e non lo sapremo mai, ma oggi va bene cosi, meglio cosi, magari oggi la firma di un pubblico ufficiale su un'atto amministrativo ha fatto sentire Ivana più donna che mai!
Ciò non toglie, che la prossima volta è meglio che Ivana si faccia un abbonamento, i controllori della old school dicono sempre "Meglio passare per coglioni, che accusare una persona di una cosa che non puoi dimostrare", io però , da quelle mani da carpentiere , per i coglioni non mi ci farei mai prendere!

4 commenti:

Cheo ha detto...

Hehe, grande Freak, soprattutto per l'ultima frase!

Coramaro ha detto...

Proprio vero!!! Se Ivana vuol essere l'hai fattamolto felice...Se no meglio salvarsi i gioielli!!! Ciao

bussettino ha detto...

non c'avevo mia pensato a ste cose.....già vedi alla fine ne vedi sempre una piu di noi ed io che pensavo di vederne fin troppe a guidare.....................

ginopino ha detto...

hey Freak...
apprezzo il tuo post, ma in quanto transessuale (nato anagraficamente femmina, ora maschio) ti invito ad essere sempre molto prudente con queste persone. trovi chi se ne frega e magari approfitta della situazione e chi invece ne soffre molto di più e non ha nessuna voglia di continuare a spiegare perché sui documenti ha scritto "Genoveffa" ma in faccia ha barba e baffi.... per risolvere sulla mia nei segni particolari c'era scritto "aspetto maschile" ma la legge non ci obbliga.ora ho i doc a posto ed è tutto piu semplice. ma queste persone esistono.se facessero tutto il biglietto sarebbe tutto più semplice, lo so....grazie amico