giovedì 21 maggio 2009

Il fifoso (dell'altra squadra)

Vi ho mai accennato della mia fede calcistica?
Ultimamente la squadra della città non viaggia tanto bene, anzi, si può dire che abbiamo quasi un piede nella fossa!
Non dovresti mai mettere in gioco la "questione personale" quando fai il controllore, le tue passioni, quello che pensi, nulla deve intaccare la tua professionalità!
Del resto vi ho già parlato della crudeltà del controllore quando ha fatto una multa ad un tifoso della propria squadra?
I controllori salgono sull'autobus, di gente ce n'è poca, si controlla in fretta e come previsto non si fanno verbali!
Alla fine della verifica uno dei due verificatori si siede in coda, l'altro si posiziona sulla porta centrale, si tolgono i tesserini e si godono il resto del viaggio!
Domani in città c'è una partita importante, i controllori lo sanno, arraffano qualche FreePress e ci si immergono nella lettura cercando di carpire le ultime dai campi!
Ad un certo punto le porte si aprono e da quella di discesa sale un ragazzo con un braccio ingessato.
Ve l'ho mai detto che la stragrande maggioranza degli abusivi sale dalla porta di discesa, forse per una specie di pudore, non lo so, forse non vogliono incrociare lo sguardo dell'autista, fatto sta che se sali dalla porta di discesa e a bordo ci sono dei controllori, tu sei il pollo da multare in maniera lenta e sadica!
L'abusivo ingessato si siede, prende il telefonino, compone il numero e attacca a parlare, il controllore sta per alzarsi per chiedergli il biglietto, quando riconosce l'accento forestiero del passeggero si ferma un attimo, gli si accende una luce diabolica nell'occhio e si risiede nel sedile subito dietro!
Il giovane discuteva con il suo interlocutore telefonico sulla difficoltà di reperire un biglietto per il settore ospiti, la partita salvezza della sua squadra del cuore si giocava l'indomani!
La discussione va avanti colorita da simpatiche frasi riferite alla squadra avversaria, nulla di impegnativo, ma rendeva comunque l'idea. Tutto comunque scorre tranquillo.
Dopo qualche fermata il controllore sulla porta centrale fa un cenno al collega come per dire "Cosa aspetti, controllalo e scendiamo!", il controllore seduto dietro al giovane tifoso ospite ha quasi la bava alla bocca, si sta godendo la telefonata e con la mano fa cenno al collega di aspettare!
Non riesco a descrivervi la sensazione, ma è un po' come buttarsi con il paracadute e fare a gara a chi lo apre più tardi, tra i controllori funziona allo stesso modo, riuscire a fargliela un attimo prima che scenda, quando l'abusivo pensa che ormai sia fatta, quando non può più raccontare scuse!
Il rischio, come per il paracadutista che può schiantarsi, è quello che l'abusivo scenda al volo quando meno te lo aspetti, lasciandoti come un pirla con il blocchetto in mano dietro di lui!
L'autobus va avanti e la telefonata finisce, mancano due fermate al capolinea, poi un gesto, quasi impercettibile, ma sono quelle che cose che fanno capire ad un controllore che quella è la fermata dell'abusivo, fatto sta che si entra in scena!
"Buonasera signore, controlliamo il biglietto!" adesso non vi voglio dire quanto il controllore nel dire queste poche parole abbia marcato il suo accento locale, ma il fatto che ci tenesse a far notare una certa appartenenza ai colori della città era abbastanza evidente!
L'abusivo "...lo scemo non canta più!" è rimasto senza parole, farfuglia qualcosa ma su richiesta tira fuori il documento senza tanti problemi!
Il controllore inizia a scriver in silenzio, molto lentamente, l'abusivo si toglie gli occhiali e abbozza un "Ma non si può fare niente...!"!
Purtroppo no!
Il controllore scuote la testa e continua a scrivere!
"...sa il braccio...mi ero distratto...le monetine...!"
Il controllore alza la testa, si toglie gli occhiali da sole e si avvicina al giovane, "Mi dispiace, ma per questa multa non si può fare proprio niente!", l'abusivo abbassa lo sguardo! Forse ha capito, forse no, ma l'idea di infamare la squadra locale a 20 centimetri dal controllore, nonché tifoso della squadra locale, deve aver tolto tutto quel margine di discrezionalità che viene dato quando si chiede un favore a qualcuno!
Non so, forse è stata un'infamata, ormai l'autobus era già stato controllato, si poteva scendere e lasciarlo andare, non sembrava neanche un abusivo, ma le passioni sono forti e il controllore si è fatto influenzare.
Da dire che come sempre ci ha preso, però forse se non non fosse stato sabato, se la partita non avesse avuto tutta quell'importanza, magari chissà, forse sta multa se li poteva risparmiare, alla fine 40 euro sono quasi metà abbonamento per posti in curva di una squadra di serie B, mica brustulli che vanno di traverso quando si perde una partità al 93° minuto, quasi come quando si prende una multa una fermata prima di scendere dopo averne fatte appena tre!
Una sfiga della madonna!
Non so come sia finita la partita il giorno dopo e spero che comunque quel giovane abusivo abbia trovato un biglietto per l'amico, spero inoltre che alla prossima trasferta si organizzi meglio, magari comprando i biglietti per tempo, come fanno tutti i tifosi, come fanno tutti quelli che non vogliono prendere multe sull'autobus!

8 commenti:

AndyCapp ha detto...

multa x 3.14 !!
e Forza Bologna

Anonimo ha detto...

Eh King, ma così te le chiedono proprio le multe!!!!

Un saluto.
Simone

autistaxcaso ha detto...

Ormai stiamo diventando una specie da proteggere noi che tifiamo x la squadra della città ...

Multa cmq sacrosanta al di là della fede calcistica ...

Poi speriamo di restare in A ;-)))

lazialefracico ha detto...

sperate che il napoli, odiando i veronesi, voglia battere il chievo all'ultima, dopo averlo battuto voi... perché affidarsi alla Roma contro il torino, non so....

lazialefracico ha detto...

vi piacciono i biscotti eh? col chievo poi riescno sempre bene....

autistaxcaso ha detto...

Vogliamo parlare di Torino Genoa ?
quella come la chiamiamo:
Crostata bruciata ?
... se non li dividono si ammazzano :-(

lazialefracico ha detto...

@autistapercaso come fai a sospettare di torino genoa? un risultato più antitetico al biscotto di così! certo il torino voleva il biscotto, per questo menava. Niente morale quindi, da Cairo poi... Però anche i rossoblù la smettano di fare i primi della classe: gli unici onesti sani sportivi ecc ecc mentre le altre squadre e società sarebbero tutte marce. Quando i biscotti servono si fanno, si vede che al genoa preferivano i tre punti per coltivare l'ultima speranza di quarto posto

autistaxcaso ha detto...

Siamo onesti e sportivi sì ...
soprattutto perchè siamo "tristi".
chievo - bologna non è stata un biscotto ...
semplicemente al chievo nel secondo tempo andava bene il punto, il bo non ne aveva per vincere ed è uscito un pareggio ...
Con cui, ricordiamocelo, fino all'89° sarebbe stata B sicura ...
Cairo che piange, non ricorda più Torino Siena ? (il siena ha fatto 2 tiri in porta negli ultimi 5 minuti) E Napoli Toro ? E del rigore fisciato contro al Bo proprio con il Torino, vogliamo parlarne ?
Tra Bologna e Torino io credo che qualche favore in più (se così vogliamo chiamarlo) lo abbia avuto il Torino, poi che dirti ...
Chi si salva comunque è fortunato, non si può certo dire che una squadra meriti la B + dell'altra ...
Sono scadenti allo stesso modo e se è vero che si pretende per domenica prossima, dal Catania impegno, ti dico:
Se si impegna allo stesso modo anche la Roma con il Toro abbiamo già finito di parlare ...

Chiunque resti su, per il prox anno ci sarà da lavorare un bel po'...
sennò sarà solo rimandare.