lunedì 6 aprile 2009

Il mio nome è Nessuno


In questi giorni di grande amarezza avevo iniziato a scrivere diversi post, ma non ne ho finito uno!
Ero un po' incazzato, e per una attimo sono stato tentato da un bel post di risposta verso alcuni commenti dove si parlava male dei controllori, del fatto che comunque è un diritto di tutti giudicare il suo operato, che tutti devono aver diritto di parola sul suo operato, di come sia giusto dopo aver fatto un verbale che terze persone mettano in discussione il suo operato, senza contare lo stress che devono provare alcuni passeggeri davanti ad una macchina che non funziona, funziona male, che non ci deve essere!
Ma era un post scontato, ormai il King pensiero lo conoscete tutti, inutile parlare delle solite minkiate...bla...bla...bla, tanto io rimango sempre della mia idea, voi della vostra, il mondo intero continuerà a farsi i cazzi propri mentre gli abusivi giravano, girano e continueranno a girare senza biglietto!
Poi mi era venuto in mente un post sul degrado e gli stracciamaroni, mi era venuto anche bene!
Rileggendolo più volte però ho capito che non sono pronto a fare il messia portatore di verità, certi miei pensieri me li tengo per me, non sono ancora pronto ad affrontare il giudizio della pubblica piazza, per il King non è un buon momento per affrontare certi discorsi, perché alla fine non sono un scrittore, il trip per me è che qualcuno non riesca a percepire certe immagini stampate nella mia mente, magari non le descrivo bene e potrei pestare qualche merda di troppo!
Infine avevo scritto un bel post sulla storia di Foggia segnalata da un commentatore, poi è balzata agli onori nella cronaca, tutti ne hanno parlato, tutti l'hanno giudicata e il mio post non aveva più lo stesso valore che aveva prima. Io vedo il mondo dall'altra parte dell'obliteratrice e purtroppo quando sento parlare gente che il culo su un autobus "caldo" non ce l'ha mai messo, gente che parla di razzismo, fascismo, Apartheid, carità cristiana e segregazione razziale, a me scende la catena!
Come sempre spostiamo il problema, ci inventiamo come causa del problema concetti astratti, proponiamo soluzioni utopistiche, ma alla fine gli stronzi che rischiano le coltellate sono le brave persone, gli autisti, i controllori e le forze dell'ordine, quelli che quando sono nella merda stanno zitti, come diceva Jack Beauregard «Non sempre chi ti mette nella merda lo fa per farti del male e non sempre chi ti tira fuori dalla merda lo fa per farti del bene. Ma soprattutto, quando sei nella merda fino al collo, stai zitto».
Quindi, censurati tutti questi post me ne era rimasto un aneddoto carino da raccontare, ma una bella storia deve avere una battuta di chiusura divertente e non sono riuscita a trovarla, prima o poi la ritrovo la vena comica, ultimamente non mi diverto più tanto.
Ultimamente non me ne frega più niente, ultimamente mi sta scendendo la catena, ultimamente non ha neanche più senso fare una multa, tanto se la fai sei stronzo, se non la fai sei stronzo lo stesso, quindi stronzo per stronzo penso faccia una marea di merda e c'è un solo modo per non farsene buttare ancora addosso, un giorno quando tutto questo sarà finito vi racconterò il mio sistema!
Mi era venuto anche in mente di chiudere il blog, di tornare a dedicarmi ad altre cose, ormai ho già detto tutto quello che c'era da dire, qualcuno ha capito, qualcuno no.
Sono sempre stato una persona pronta a mettermi in discussione, ultimamente però non sono più disponibile a discutere, non ho più voglia di discutere, sono diventato presuntuoso, sono convinto di avere la soluzione a tutti i problemi e sopratutto sono convinto di essere nel giusto!
Tutto questo fa male, il passo successivo è la schizofrenia paranoica, è io non ho voglia di fare quella fine...purtroppo non ho ragione io "...hanno ragione loro...", e comunque vada devo iniziare a farmene una ragione che male che deve andare, se faccio quello che dicono "loro" gli "altri" non si incazzano!
Sopratutto me ne sto facendo una ragione sul fatto che qualunque sia la causa, qualunque sia l'effetto, la colpa non è mia e non lo sarà mai, quando hai una scadenza, quando sai che tutto questo prima o poi avrà una fine, inizi a preparare l'uscita di scena silenziosa piuttosto che la scena madre che non verrà mai, infondo sei solo una comparsa, il guardiamarina sconosciuto che muore in ogni puntata di Star Trek, ma che nessuno ci fa mai caso.
Vi lascio per adesso con un video che mi ha spedito un mio amico dal Brasile, alla fine della fiera non so ancora cosa voglio scrivere e se voglio scrivere, sono un po' scoglionato, perdonatemi ma ho capito che i controllori meno si fanno vedere o sentire è meglio stanno tutti, dopo aver sperato in un mondo pieno di persone oneste che pagano il biglietto, mi sono accorto che non frega niente a nessuno se la gente fa il biglietto o meno.
L'importante è che il controllore si comporti bene e rispetti le regole, poi gli altri possono fare quel cazzo che vogliono, incazzarsi, fare ricorso, scrivere ai giornali, mettere voce sul tuo lavoro "...perché è un diritto sacrosanto dei cittadini indignati...", insomma tutti possono perché è un loro diritto, il controllore non può perché è un suo dovere, è una storia del cazzo, e io purtroppo in questa storia non riesco a trovarci niente di divertente da scrivere, scusatemi!

26 commenti:

Anonimo ha detto...

Una soluzione stupida come mettere le barre che ti fanno entrare solo se timbri il biglietto, altrimenti ciccia?!? Mi sembra stupido che non ci sia una soluzione a questo problema!!! E' assurdo che nel 2009 possiamo clonare le bestie e non possiamo far pagare il biglietto a TUTTI!!! Ramoscello

AndyCapp ha detto...

@Ramoscello, la soluizione c'e' ed e' quella che il mondo adotta: verifica del biglietto al momento di entrare in vettura.
Il KF sara' lieto di spiegarti, per la volta numero 4829, perche' non si puo' fare a Bologna

@King non ti buttare giu' cosi', in fondo statistiche alla mano, il 90% dei passeggeri paga regolarmente...farsi deprimere daun 10% e' sciocco
Su con la vita

lazialefracico ha detto...

a kingfreak che palleeee!! era meglio se scrivevi uno dei post cui hai rinunciato, invece de sta lagna!

ad esempio sulla storia di Foggia penso che io e te andremmo d'accordo, da quel poco che hai fatto trapelare sulla tua opinione in merito.
una giunta di centrosinistra foggiana che fa l'apartheid non ce la vedo proprio... e poi hai visto? l'autobus col tragitto dei foggiani continuava a funzionare col biglietto, l'altro, quello che serve all'itinerario per gli extracomunitari, permette il viaggio gratis! sta cosa te deve avé fatto venì l'orticaria!!!
Fermo restando che nessuno proibisce a nessuno di salire su una qualuinque dele due linee. Quindi l'apartheid non ci azzecca proprio! Vendola se poteva stà zitto!

lazialefracico ha detto...

perché non si può fare la verifica al momento di entrare in vettura? si può fare, si può fare. Le aziende risparmino su altre cose e schiaffino sugli autobus i metodi adatti. Ma poi sguinzagliando i controllori della tempra di kingfreak, non si dovrebbe incutere a un bel campione di abusivi il famoso bruciore? dieci per cento di abusivi non sono tanti, e forse è una percentuale che le stesse aziende in fondo tollerano, senza accollarsi così il costo di controllare il ticket alla salita

AndyCapp ha detto...

@laziale: 10% a me pare tanto, non poco. Se poi sia normale, tollerabile, fisiologico lo faccio dire al freak
Questo il lato aziendale, per il lato umano 9 "amici" ed un "nemico" dai, puo andare molto peggio

Anonimo ha detto...

king non mollare
delle due, diventa più stronzo!
;-)

goblin

Anonimo ha detto...

Non mollare King+Freak,
sai,se le critiche sono ingiuste le puoi smontare ridendo, se invece sono giuste, dopo averle respinte indignato, puoi sempre farne tesoro.
Le critiche servono, dunque.

Te lo dice uno che non fa multe da 40 euro, ma che per mestiere fa disciplina, la gente la licenzia.

Per fare questo ci vuole equilibrio, ma anche un po'(un pizzico)di coscienza del fatto di non stare facendo il giustiziere, ma solamente un mestiere che qualcun altro potrebbe fare mooolto peggio.

lazialefracico ha detto...

non dico che è normale o fisiologica un'evasione del dieci per cento; dico che se mettere filtri all'entrata costa di più forse le aziende fanno di questi calcoli. Comunque l'ATC aveva proposto di mettere i tornelli ma la motorizzazione civile ha avuto da obiettare, mi pare... secondo me i tornelli risolvevano le cose, e ci levavamo di mezzo anche la percentuale di multe fantasiose tirate per i capelli...

Orologiaio Frustrato ha detto...

Mi piace molto il metodo "old school" brasiliano, hanno semplicemente installato dei tornelli dismessi dallo stadio vecchio o roab simile, quattro bulloni nel mezzo del bus, e via! ;)

King: non mollare col blog, questa è l'altra faccia della "celebrità", il link si sparge e fisiologicamente arrivano una marea di rompicoglioni con la verità in tasca, anche se non hanno mai svolto il tuo lavoro e non sanno come funzioni esattamente.
Anche a me succede, periodicamente il mio link finisce su qualche sito di amanti degli orologi (anche se il mio blog ha "vagamente" a che fare con gli orologi, e molto di più con la maleducazione della gente), e vengo ricoperto di merda da una infinta serie di espertoni. Proprio in questi giorni sto subendo un attacco del genere (se guardi i link che arrivano al mio blog, vedrai l'intera discussione). Io semplicemente me ne frego, l'umanità mi rattrista, per questa sua voglia diperdere tempo a criticare su internet chi nemmeno conosce, su cose di cui non ha competenza. Li ignoro, e a volte mi ci faccio su due risate, anzi.
Resisti!!!

AndyCapp ha detto...

Orologiaio: i agree, pero il buon Freak parte svantaggiato.
Voglio dire, se mi stai sulle belotas tu, la soluzione e' molto semplice, vado in un altro negozio di orologi.
Se voglio prendere un bus a Bologna, non ho alternative, ergo tutti hanno a che fare, volenti o nolenti, con l'ATC.
Per questo le discussioni sono un pelo piu aspre.

Orologiaio Frustrato ha detto...

Andycapp, la soluzione è piuttosto semplice: si prende l'ATC e si paga il fottutissimo biglietto, controllando che sia timbrato correttamente e che la tariffa sia adeguata al viaggio!!!!

Così niente noie coi controllori, che non ti fileranno di striscio, non ti vesseranno, non ti sputtaneranno.

AndyCapp ha detto...

Orologiaio: e allora poi...
Ma non cambierebbe multo, se tutti avessero il biglietto si lamenterebbero non del controllore, ma di altre cose (ritardi, bus vecchi, pochi bus, troppi bus, poche linee, troppe linee ecc ecc)

Orologiaio Frustrato ha detto...

Andy: ma lamentarsi è congenito nel gene italiota, perlomeno però il controllore non si prende la merda in prima persona ;)

A parte che quando l'anno scorso ho conosciuto king per 10 minuti ad una fermata del bus, 7 di questi minuti sono stati invasi da una signora che si lamentava con lui per il fatto che il pulman era affollato e caldo - e allora lei non pagava il biglietto. Welcome to Italy!!! ;)

autistaxcaso ha detto...

Secondo me King, dovresti scrivere senza pensare troppo ...
Di fondo sono i tuoi pensieri, le tue opinioni, che scrivi liberamente nel tuo blog ...
Come dire che non obblighi nessuno a pensarla come te ma esponi semplicemente il tuo punto di vista ...
Che per scontato che sia (ma se ci pensi nulla è scontato poi) merita rispetto e considerazione.
Io ho aperto il mio blog perchè ero stanco di lamentele assurde sui giornali praticamente quotidiane ...
All'inizio mi è capitato di replicare con delle lettere, ma credo di aver scoperto che il rapporto sia più o meno di 1 pubblicazione ogni 10 invii ...
Ai giornali non interessa tanto il pensiero dell'autista o di chi comunque è sotto accusa, ai giornali interessa solo la polemica ...
Se oggi pubblicano una dura lettera contro i verificatori o contro gli autisti, vai tranquillo che probabilmente si aprirà una "stagione" di lamentele, succede così ogni volta e magari va a finire che le polemiche incrementano le vendite.
Qui invece posso illustrare il mio pensiero integralmente ...
E se non offendo nessuno ma anzi, sposto la visione dei fatti da un altro punto di vista, ho l'illusione di credere che qualcuno potrebbe rifletterci su ...
Scoprendo che non siamo così "cattivi e crudeli" come, il luogo comune ormai ci dipinge.

delirium3mens ha detto...

AMAREZZA? Caro il mio lei... Qlc1 ha scitto che CHI FA FALLA... ci0' significa che cmq farai cmq sbaglierai a giudizio di qlc2... xciò sbaglia, pentiti infine perdonati... Che cosa pretendete dall'Italia? il paese che quando in Gran Bretagna scoppiava la "rivoluzione" punk premiava toto cutugno al festivàl di sanremo!?
Può essere che qlc3 abbia previsto la deriva autoritaria delle democrazie?
...siamo tante formichine...
...così van le cose, così devono andare...

lazialefracico ha detto...

leggo sul Carlino che ATC ha fatto per il 2008 un bell'attivo di bilancio, 1,7 milioni di euro! però! forse questa cifra può tranquillizzare chi giudica i viaggiatori come un'orda di potenziali abusivi.... altra buona cifra: + 4,4 per cento di abbonati. Ciò significa che l'aumento del gasolio, dell'estate 2008, è stato ampiamente attutito dall'azienda. Leggo poi ce l'attivo sarebbe stato ben maggiore se ATC nn avesse subito una multa di 572 mila euro ad opera dell'antirust: "ATC era accusata di aver creato un cartello con altre aziende" (R.del carlino di oggi). hai capito!
infine, leggo che, in tema di liberalizzazioni e gare per aggiudicarsi servizi privatizzati, ATC farà ricorso al tar contro l'aggiudicazione a un'altra cordata (francesi di Parigi più toscani) del 49 per cento dell'azienda di Modena, l'ATCM. Ricorso che è stato notificato anche a provincia e comune di modena. "Sono sorpreso, evidentemente ATC non sa perdere", replica l'assessore del comune di modena. Atc aveva offerto 7 milioni di euro contro i 10.2 dell'altra cordata

Anonimo ha detto...

Dai King, non mollare, e se molli gira l'Itlia con le tue storie, ti giuro che la serata che hai fatto (l'ho vista su you tube ahimè) era veramente una perla.
X tornar seri "L'importante è che il controllore si comporti bene e rispetti le regole, poi gli altri possono fare quel cazzo che vogliono" dici tu. Beh, ovviamente non è giusto che gli altri facciano quel che gli pare, ma il controllore, come tu dici sempre, è un pubblico ufficiale, quindi è suo DOVERE rispettare le regole, e ci mancherebbe...vorrei che tutti pagassero il biglietto, ma se devo scegliere tra lassismo e aver controllori alla ispettore Callaghan, cazzo, preferisco il lassimo (cioè, in realtà prefersico la giusta via di mezzo). Secondo me è sacrosanto, per usare un esempio già fatto,che se gli ausiliari non possono far multe non le facciano. E che cazzo! Volete che gli ausiliari facciano le multe? Dategli ufficialmente questo potere! Se no tra un po' il mio dentista che vede un auto in doppia fila tra un po' si sentirà anche lui autorizzato a farlo.
Questo per dire che se c'è un problema non bisogna lasciar la soluzione all'iniziativa del singolo, che magari poi va a finire che esagera e succede un casino...diamo le armi giuste e proporzionate a chi di dovere!

MAO

Pazzarredatrice ha detto...

L'importante e' avere stima di se' stessi e credere nel proprio operato... sicuramente tu ci credi. :)

Brazov ha detto...

Caro Kingfreak,

oltre a farti gli auguri di Buona Pasqua, mi associo agli appelli a non mollare. C'è bisogno di gente come te, di estroversi poeti fricchettoni rompiballe, così puri da non esitare a mostrare nuda la propria anima a tutti.

La vita insegna che se ti aspetti che qualcuno ti ringrazi per il tuo impegno e il tuo lavoro, stai fresco. A volte, l'unica soddisfazione possibile è il poterti guardare dritto negli occhi la mattina quando ti fai la barba.

Continua a regalarci le tue perle: se poi qualcuna arriva ai porci non è grave.

Grazie a te Appetite for destruction è nei preferiti del mio cellulare, in compagnia dei concerti Brandeburghesi, per violino e per Flauto di Bach, alla settima di Beethoven, a Christina Aguilera e a Norah Jones. Grazie a te sono andato a visitare la tua bellissima città.

Non lasciarti invischiare sempre nelle stesse polemiche: se qualcuno avanza un'obiezione già vista cento volte, rispondigli con un link.

Torna invece, se puoi, alla vena poetica di un tempo, tipo "Appuntamento a Rio Tradito". Contro gli abusivi e i loro sostenitori, anziché la pistola della polemica, usa il fioretto dell'ironia: lo sai fare benissimo.

poluz ha detto...

Mi dispiace che questo sia un periodo «no», comunque posso assicurarti che a qualcuno gliene frega ancora, anche se il più delle volte non conta un cazzo.
Coraggio, un saluto e buona pasqua!

cicciopanza ha detto...

Sig. KingFreak, secondo me sei un fico.
Mi rammarico di essere troppo lontano da Bologna, sennò ti venivo a cercare per offrirti un caffè.
Impila verbali!
Ciccio.

Brazov ha detto...

Non ci rispondi. Ma almeno ci leggi? Dai, torna ti aspettiamo!

KingFreak ha detto...

Il King vigila sempre, tranquilli!


Prima o poi tornerò!

lazialefracico ha detto...

si vede che fa troppe multe e non c'ha manco il tempo de scrive sul blog

AndyCapp ha detto...

x Laziale: io pensavo avesse troppa topa a mano e nemmeno un secondo libero

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie