domenica 14 settembre 2008

Dove scappi

Va bene, quando salgono i controllori la gente scappa, o meglio gli abusivi scappano.
C'è anche qualcuno che dice che i controllori godono a fare le multe, fidatevi, non c'è niente di più divertente che vedere un autobus svuotarsi appena ci sali sopra, vedere la gente impazzita come una pallina del flipper rimbalzare da una parte all'altra in cerca di una via di fuga o di un buco dove infilare il biglietto.
Ho visto persone in preda la panico piegare una banconota da 5 euro e inserirla nell'emettritrice che accetta solo monete, altri correre all'impazzata verso la parte anteriore dell'autobus, 18 metri di autobus, senza sapere che dall'altra parte c'è un altro controllore pronto a riceverti. Ci sono anche gli scattisti, con la gambetta pronta fuori dal sedile appena vedono un controllore fermo alla pensilina, basta appoggiare un piede sull'autobus per vederli filare come saette, qualcuno si incespica e cade rovinosamente nell'ilarità dell'abbonato.
Leggende narrano di persone che si sono buttate dal finestrino, altri rompono il sigillo di sicurezza per aprire la porta, peccato che non conoscano le dinamiche del sistema idraulico delle porte, se gli dai aria si aprono in fretta, se rompi il sigillo tolgono l'aria, le porte non si aprono con la stessa velocità, insomma ci mettono il tempo che ci vuole ad un controllore per bloccarti e appiopparti una multa da 258 euro fino ad un massimo di € 1549 ( infrazioni previste dall'art. 2 punto 12 relative ai dispositivi di emergenza) , e tre milioni delle vecchie lire per non avere fatto il biglietto sono una bella botta!
I più furbi stanno fermi, aspettano, magari la fanno franca, altri con indifferenza raggiungono la porta di discesa, loro non lo sanno, ma che non hai il biglietto lo hanno già notato tutti, se sei bravo però riesci anche a scendere con disinvoltura, l'importante è non girarsi indietro, i colpevoli si girano sempre, vogliono vedere la tua faccia, perché non si accontentano di averla fatta franca vogliono avere la soddisfazione di fartelo notare. Meglio dico io, cosi sull'autobus successivo mi ricordo la tua faccia, perché il pollo nonostante l'abbia fatta in camuffa una volta, non sta capito e risale sull'autobus successivo nuovamente senza biglietto, e il prossimo autobus verrà controllato a porte chiuse!
In certe situazioni invece, quando i controllori non hanno molta fretta, si bracca l'abusivo, si riesce meglio in area extraurbana, passa solo un autobus e quello devi prendere se vuoi tornare a casa, quindi i controllori salgono e tu scappi, tu non lo sai, ma i controllori torneranno indietro alla fermata precedente e ti aspetteranno a bordo, tu non sali, e oggi è un buon giorno per andare a piedi.
Ho visto persone camminare per chilometri sotto al sole, un eterna sfida, la cosa patetica è che nonostante siano passati davanti ad una rivendita, non c'è stato verso di comprare un biglietto, perché loro sono furbi, piuttosto camminano per ore, ma la soddisfazione al controllore non la daranno mai, contenti loro, contenti tutti!
Comunque ci siamo, da lunedì ricominciano le scuole, i lavoratori sono tornati allo sgobbo e i fuori sede sono carichi più che mai, ci sono le nuove generazioni di Charles Bronson sempre più cattive, insomma sono tornati, all'improvviso, ma li aspettavamo, gli abusivi sono tornati, in massa e con le stesse scuse ridicole, ma fa parte del gioco, infondo fare il controllore è come lavorare in catena di montaggio, raramente ti capita il pezzo da 90 che ti sorprende, per il resto non è cambiato nulla.
Mi dispiace solo per questo blog, non vorrei essere ripetitivo e raccontare sempre le stesse storielle, stavo anche pensando di cambiare e iniziare a parlare più di controllori e degli intrighi nella Tana dei Controllori, valuterò, nel frattempo continuate a leggere, forse sarò meno frequente nella pubblicazione dei post, ma qualcosa saprò tirare fuori, infondo la città è grande e finchè gli autobus girano, qualcosa su cui sparlare c'è sempre!

3 commenti:

BUSINESS PROMOTER ha detto...

continua cosi, le storielle non sono ripetitive, sono meravigliose! ogni abusivo è una buona occasione per una buona storia!!!!

Anonimo ha detto...

"Insomma sono tornati, ma LI aspettavamo"... non "gli aspettavamo"

KingFreak ha detto...

Corretto, come sempre ringrazio, prima o poi imparerò!