giovedì 27 agosto 2009

Ferie finite

Nella foto i Sassi di Matera al tramonto.

Sono tornato dalle ferie. Vi sono mancato?
Lo ammetto ero partito senza dire nulla, anche se in realtà avevo preparato un bel post di saluti, ma questioni tecniche mi hanno impedito di pubblicarlo per tempo.
Sono tornato in città ma non ho ancora preso un autobus, sono comunque rimasto in contatto, ho letto i vostri commenti e letto la rassegna stampa tutti i giorni. Non è successo nulla in mia mancanza, a parte le solite lettere di passeggeri che si lamentano del caldo, dell'assenza dei controllori e degli autobus che non passano mai.
In compenso appena tornato mi sono trovato una bella letterina del tribunale, il 29 di settembre mi dovrò presentare per rispondere dei reati, cito testualmente, "...110, 610 e 61 n.9 cp e di 582/585 cp in relazione al 576 n.1 cp.", addirittura uno di questi reati prevede l'ergastolo, niente male per aver chiesto un biglietto ad una persona che non lo aveva!
Chissà, magari chiudo questo blog, ne apro un altro e vi parlo della vita da carcerato, comunque, come si dice in questi casi, morto un controllore se ne fa un altro!
Mi rimangono altri 4 giorni di ferie, domani suono in un concerto importante e se passate dal Parco Nord verso le 21:30 almeno venite a sentire un po' di caro buon vecchio rock, se poi non vi è bastato se siete dalle parti dell'appennino, sabato sera si replica. Se potete venite, potrebbe essere l'ultima occasione di vedere il King senza un pigiamino a strisce, chissà se hanno dei buon JCM800 in galera?
Non voglio tediarvi oltre, del resto sono ancora in ferie, non ho ancora nessuna bella storia da raccontarvi e, visto come stanno andando le cose, speriamo di averne ancora in futuro!
Vi lascio per adesso con una chicca che mi ero preparato in attesa del mio ritorno dalle ferie, un piccolo contributo audio inviatomi da un controllore che, vista la situazione preferisce rimanere anonimo!
La signora della conversazione, appena i controllori hanno iniziato il controllo si è fiondata a prenotare la fermata, doveva scendere e alla richiesta di un titolo di viaggio ha tergiversato un attimo creando una situazione imbarazzante, al limite della violenza privata, al limite del sequestro di persona, al limite di tutto, compresa la decenza!
Mi domando, se un controllore ti chiede di mostrarli il titolo di viaggio, perché insisti per scendere, forse perché non ce l'hai?
A detta dell'abusiva, lo avrebbe mostrato una volta scesi a terra, capite poi perché i controllori finisco in galera?
Vabbò, scappo che la mia chitarra mi aspetta e devo ripassare il repertorio, godetevi il contributo audio!


15 commenti:

Anonimo ha detto...

"Io sono una che paga sempre....." EEEEHHHH !!!!!

E' il mio pc che va male o il file dura solo 1.19 ?

KingFreak ha detto...

E' il mio pc che va male o il file dura solo 1.19 ?

Ho controllato e dovrebbe esserci tutto...non saprei!

Orologiaio Frustrato ha detto...

non si sente :(
apprezzo però l'idea dell'audio, che avevo inserito anche io sul mio blog, in casi di estrema stupidità dei clienti ;)

bentornato. per le arance in carcere poi ci sistemiamo. ho scattato un paio di foto a controlli nelle marche e a budapest, ti mostrerò. deformazione professionale da blogger (ho pure scattato foto a un sacco di umarèll per il blog omonimo!)

KingFreak ha detto...

non si sente :(

Ho cambiato supporto, speriamo vada per tutti!

La Cassiera ha detto...

Bentornato!

Orologiaio Frustrato ha detto...

ora si sente, meraviglioso!!!

il controllore è bello serafico, prima un po' ironico, poi gentilissimo, poi diventa fermo e duro...
la scusa del vestito è fantasticaaaa!!!

almeno la contravvenzione è andata a buon fine! e nel finale, il classico "a volte sembra che sono l'unica che ha timbrato" ;)

Caio Gracco ha detto...

Il 29 settembre è il compleanno di S.B. , noto magnaccia brianzolo frequentatore di zoccolaglia di modesta qualità ; allora è probabile sia tutto un complotto contro i controllori quello che ti porta in tribunale proprio quel giorno.

Brazov ha detto...

Io sono una che lo fa sempreeeeeeeeeeee.... ahahahahha ridicolaaaaaaaaa..... un po' di dignità, che diamine, dì "non ho avuto tempo di comprarlo" e paga!!!

LOL

Brazov ha detto...

@Caio Gracco:

Anziché denigrare chi lavora giorno e notte, soprattutto la notte, per il bene dell'Italia, dell'Europa e dell'Umanità, impara da Lui e avanza una proposta di legge tipo: "Tutti coloro che si chiamano Mirko non possono essere imputati dei reati di cui agli artt. ecc.ecc."

:D

KingFreak ha detto...

In realtà sono quasi tentato a candidarmi alla Presidenza del Consiglio, hai visto mai che riesca in qualche modo ad evitare i miei guai giudiziari!

JYog ha detto...

"... e se dopo trovo il biglietto e glielo porto? Io lo faccio sempre!"
Mi sembra una scusa classica dei miei studenti "giuro di aver fatto i compiti, ma proprio oggi che me li controlla li ho dimenticati a casa! Ma domani se vuole glieli porto!" Se però mi permetto di contestare loro i più improbabili motivi della dimenticanza, mi ritrovo i genitori il giorno dopo a reclamare sul fatto di aver dubitato dell'assoluta buona fede del figlio...
Diciamo che l'abitudine di pensare al "fai-ciò-che-vuoi-e-fregatene-delle-regole" viene inculcata fin da piccoli; è proprio una questione di forma mentis.

P.s.: "alla richiesta di un titolo di viaggio a tergiversato"; mi permetto di segnalarti un piccolo refuso: "Ha tergiversato" ;-)

KingFreak ha detto...

...mi permetto di segnalarti un piccolo refuso..

Ahhh!! Maledetta ignoranza!

Silvia ha detto...

Vai, la via migliore per evitare il carcere è quella del parlamentare.
Però mi raccomando, commetti almeno 2 - 3 reati, altrimenti con che curriculum scarso vuoi arrivare?? Rischi di non essere eletto!

lazialefracico ha detto...

l'autista romano testa di cazzo e bugiardo!

poco fa stavo sull'80 L , direzione periferia. C'è differenza tra l'80 normale e la L: la L (limitata vuol dire) devia per andare al capolinea di largo val sabbia, mentre il normale prosegue più oltre, a nord, fino al capolinea di piazza vimercati. Avevo lasciato scorrere apposta due normali, nel giro di pochi minuti (è una linea espressa con mezzo lungo snodato), e quando era arrivato il terzo c'era scritto a caratteri cubitali 80L largo val sabbia. Lo prendo. Quando arriviamo al punto della deviazione l'autista che mi fa? mi prosegue come se fosse normale, e non L. I passeggeri erano pochissimi, a testimonianza che eravamo in prossimità del mio capolinea, e comunque non ci stavano cazzi: io avevo letto benissimo! Allora mi avvicino alla postazione dell'idiota alla guida, gli dico "ma questa non è la L?" e lui mi risponde "ah non so che ditte, io c'ho scritto qui piazza san silvestro". Piazza san silvestro è il punto di partenza, e sticazzi? Quando gli dico che fuori avevo letto 80 L lui mi replica che mi ero sbagliato io, e che del resto tutta la gente che c'era sull'autobus non diceva niente, quindi.... E intanto pistolava sul suo display, il furbone! Quando mi sono riportato al centro, un vecchietto arzillo col bastone salito poco prima mi ha detto che salendo non aveva guardato se era 80 o 80 L, e lo stesso l'altra persona. Fine di "tutta la gente presente sull'autobus". Quando sono sceso a un chilometro da casa mi sono fiondato a leggere il pannello anteriore e l'insegna era cambiata, guardacaso. Piazza vimercati invece di largo val sabbia. Ve pò esse utile un autista così all'ATC?

autistaxcaso ha detto...

Davvero geniale il file audio ...

certo che la gente è davvero monotona ...
Accampano sempre le solite scuse
dicendo sempre le solite cose :-(((